Roma, giardiniere e piromane: brucia gli sfalci nell'area protetta

Giovedì 21 Marzo 2019

Il giardinieri brucia gli sfalci nell'area protetta. L'uomo, un romeno di 40 anni, è stato sorpreso insiema alla sua convivente-aiutante, anche lei romena di 31 anni, all'interno del “Parco dei Castelli Romani”. Avevano dato fuoco ad un cumulo di materiale di risulta dei lavori di giardinaggio appena compiuti. Entrambi incensurati, sono finiti in manette con l'accusa di incendio e incendio boschivo in concorso.
 

 

Ad arrestarli sono stati i Carabinieri della Stazione di Rocca Priora che stavano monitorando la zona a seguito di alcuni episodi analoghi avvenuti nella stessa areai”. Grazie ad alcune telecamere posizionate ad hoc e a servizi di appostamento durati giorni e giorni, i militari hanno colto i due giardinieri in flagranza di reato, facendo scattare le manette.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Gli straordinari delle maestre con gli stracci per pulire l’aula

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma