ROMA

Totti attore diventa San Pupone

Mercoledì 11 Settembre 2019 di Gustavo Marco Cipolla
Foto CARLO ROSCIOLI
Che ci fa il “Capitano” Francesco Totti nel promo della seconda stagione di “Romolo + Giuly: la guerra mondiale italiana”? La serie, in onda da lunedì prossimo su Fox, vede l’ottavo Re di Roma nei panni di San Francesco da Porta Metronia con tanto di mestolo in mano sull’altare di una chiesa. “San Pupone” viene invocato dall’attore Alessandro D’Ambrosi, alias “Romolo Montacchi” nell’irriverente comedy accanto a Beatrice Arnera che interpreta l’amata “Giuly Copulati”, al quale il divino protettore consiglierà di riconquistare la Capitale. Con qualche riferimento implicito “de core” giallorosso al suo addio alla “Magica”.
Il video per Fox Italia, girato nella Città Eterna e diretto da Tiziano Russo, è stato realizzato dalla “MP Film” di Nicola Liguori, Tommaso Ranchino e Alessandro Guida, produzione cinematografica e televisiva che pensa e organizza campagne di comunicazione creativa dall’originale contenuto artistico, supportata da Francesca Piggianelli, presidente dell’associazione culturale Romarteventi, che riceverà il “Premio Donna d’Autore 2019”, curato da Anna Silvia Angelini, in un noto hotel di Pomezia. Piggianelli, da sempre cinefila ed attenta event manager, sarà pregiata dell’award creazione del maestro orafo Giovanni Pallotta il 25 ottobre durante la serata di gala condotta da Barbara Castellani.
Se poi in città la tivù gioca con i ciak fra ironia e sarcasmo coinvolgendo guest star del calcio per la gioia dei tifosi, il cinema non dimentica l’impegno sociale con scene autoriali, raccontando in un cortometraggio l’equilibrio precario tra ambiente, essere umano e realtà tecnologica. Dietro la macchina da presa, per la prima volta alla regia, c’è Janet De Nardis che con “Punto di rottura”, prodotto da “Thinkfull” e “I Licaoni”, ideato da Marco Passiglia, vuole offrire una sensibile riflessione sulla frenesia della contemporaneità. Uno short movie che affronta in una futura dimensione temporale la vita quotidiana in cui il virtuale può diventare l’utile mezzo per costruire una società migliore. Da Palazzo Brancaccio al Centro Sperimentale di Cinematografia, e in provincia di Latina al Castello baronale di Maenza, l’allestimento del set dove si svolgono le riprese. Protagonisti Lidia Vitale, che nel cast di “Romolo + Giuly 2” è “Anna Montacchi” mamma di Romolo, e Francesco Stella. I due nel corto sono “Lidia” e “Manuel”, una coppia che attende di ritornare a vivere nella propria dimora e dovrà prendere una decisione importante mentre l’umanità rischia l’estinzione. Nel ruolo dei loro “avatar”, invece, Sofia Bruscoli e Francesco Ferdinandi. Il dibattito sui disastri ecologici per una breve opera filmica che accende i riflettori sul climate change e sulle responsabilità di ognuno verso la natura e le prossime generazioni.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Gli straordinari delle maestre con gli stracci per pulire l’aula

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma