Roma, flashmob di ActionAid: fingere di ordinare una pizza può salvare la vita

Roma, flashmob di ActionAid: fingere di ordinare una pizza può salvare la vita
2 Minuti di Lettura
Venerdì 12 Novembre 2021, 18:29

Violenza sulle donne, parte la campagna per chiedere ai Governi del mondo strumenti migliori per difendersi. Giovedì 18 novembre alle 11.00 a Largo Goldoni, all’incrocio con Via del Corso, nel centro di Roma, ActionAid lancia la nuova edizione di #Call4Margherita con un flashmob che vedrà Claudia Gerini protagonista. “La pizza più costosa al mondo” ospitata all’interno di una teca - proprio come un oggetto prezioso - è il simbolo della Campagna contro la violenza sulle donne. Perché anche nel 2021 in Italia lo scorso agosto una donna per salvarsi dal compagno violento ha chiamato la polizia e ha finto di ordinare una pizza. La richiesta di aiuto è stata compresa dall’agente al centralino che ha inviato una pattuglia all’indirizzo indicato e l'uomo è stato arrestato in flagranza di reato. Margherita è il nome simbolico che ActionAid ha deciso di dare a quella donna, perché rappresenta tutte le donne che ogni giorno rischiano di non trovare aiuto. Ma è anche il nome della pizza che, in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, diventa con la campagna Call4Margherita. Un simbolo di protesta per chiedere strumenti migliori nella lotta alla violenza. Perché lo stesso episodio di agosto era già accaduto più volte in Italia e anche in altri Paesi del mondo.

ActionAid alla vigilia della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne (25 novembre) presenta “La pizza più costosa al mondo” perché se la pizza oggi è ancora uno strumento per salvarsi la vita, significa che vale molto di più: vale i fondi che i Governi dovrebbero erogare per prevenire e combattere davvero la violenza di genere nei singoli Paesi. Milioni e milioni di euro mai stanziati. La pizza Margherita “più costosa al mondo” diventa il simbolo collettivo di protesta per la mancanza di fondi sufficienti messi in campo dai Governi per affrontare un problema grave e globale. L’obiettivo è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica e le istituzioni perché il tema del contrasto alla violenza sulle donne diventi una priorità concreta della politica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA