Fiumicino, rimossi dalle scogliere al faro circa 10 tonnellate di rifiuti portati dal Tevere

La montagna di rifiuti rimossa dalle scogliere a Fiumicino
di Umberto Serenelli
2 Minuti di Lettura

Prosegue la mega-ramazzata sulle scogliere al vecchio faro di Fiumicino. Grazie a un potente “escavatore a risucchio”, la società “Spurgo canaljet” di Casarano ha infatti prelevato sopra e tra gli scaglioni di selce circa 10 tonnellate di rifiuti. Si tratta di copertoni, plastica, elettrodomestici e di enormi quantitativi di legname che sono stati suddivisi in un’area vicino al parco di via Scagliosi per essere poi conferiti in discarica.

È impressionate l’enorme montagna di tronchi, regolarmente tagliati in pezzi, vicino al cumulo di copertoni e di materiale speciale trasportato dal fiume Tevere alla foce. «Stiamo operando da circa un mese in questa zona – commenta Emanuele De Michele, responsabile del cantiere per conto della ditta di Lecce -. Al momento stimiamo di aver prelevato circa 10 tonnellate di vario materiale annidato tra le dighe a protezione del mare. Ci resta da completare un tratto di scogliera di circa 300 metri che ci porterà certamente al raddoppio del materiale fin qui rimosso».

Martedì 11 Maggio 2021, 17:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA