Fiumicino, taxi: lotta all'abusivismo, vigilantes e hostess per indirizzare i passeggeri

Lunedì 17 Febbraio 2020
Segnaletica verticale e paratie «anti accosto» (per gli abusivi) che terminano in corrispondenza della fila dei taxi; guardie giurate e hostess in servizio dalle prime ore del mattino e fino all'una di notte; desk accoglienza all'interno dell'area doganale con hostess ufficiali di AdR che distribuiranno materiale informativo sul corretto uso dei taxi e tariffe ufficiali in diverse lingue; corsia riservata per i taxi con Pos a bordo funzionante; telecamere di sorveglianza gestite dalle forze dell'ordine.

Questa la risposta di AdR all'abusivismo nel settore di taxi che sarà operativa all'aeroporto di Fiumicino. «Con una serie di importanti investimenti e per quanto nelle competenze del gestore aeroportuale Aeroporti di Roma - spiegano Ugl Taxi, Federtaxi Cisal, Fit Cisl Lazio, Uil Trasporti Lazio ed Ati taxi, congiuntamente ad Associazione Tutela Legale Taxi - ha deciso di dare un segnale forte alla lotta all'abusivismo dotandosi di strumenti che porteranno benefici ai passeggeri del principale aeroporto italiano, in attesa che le istituzioni cittadine di Roma e Fiumicino, le Forze dell'Ordine e la Polizia Locale mantengano le promesse e incrementino i controlli a supporto della pregevole iniziativa voluta fortemente dalla Direzione Aeroportuale».

Sarà anche installata una postazione dotata di defibrillatore nel polmone lunga sosta taxi dove transitano giornalmente centinaia di tassisti in attesa del turno di carico. «L'operazione è stata realizzata grazie alla collaborazione tra la Direzione AdR e l'Associazione Taxi Roma Capitale che da sempre è impegnata nel progetto 'Corsa contro il tempo'.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Zero pubblico, il Bioparco pensa ai fondi

di Marco Pasqua