Fiumicino, task force contro gli incivili dell'immondizia: multate cinque persone

Venerdì 11 Ottobre 2019 di di Umberto Serenelli
1
Una discarica di rifiuti abbandonati davanti a un cantiere nautico a Fiumicino
L’amministrazione di Fiumicino non abbassa la guardia nei confronti delle persone che provocano danni ambientali con l’abbandono indiscriminato di sacchetti di rifiuti. Per tale motivo gli “007” dell’assessorato all’Ambiente e gli agenti di polizia locale stanno controllando a tappeto il territorio e nel corso di un raid sono state “pizzicate” cinque persone intente a abbandonare rifiuti in tre strade di Aranova. Lo scempio è stato consumato in via Bosa e in via Ales, strade poco distanti dalla via Aurelia e dall’ingresso urbano di Aranova.
Alcuni zozzoni sono invece stati individuati mentre lasciavano immondizia in via di Torrimpietra, strada che inizia da via Galtelli e conduce a via Torre del Pagliaccetto, che divide la campagna di Aranova da quella della località Torrimpietra.
Nei confronti dei cinque sporcaccioni i vigili hanno elevato una sanzioni di 300 euro ciascuno per abbandono di rifiuti in strada. Nei prossimi giorni sono previsti altri blitz congiunti per cercare di debellare il fenomeno delle discariche abusive i cui controlli sul territorio hanno dato un duro colpo a quanti sono dediti al lancio del sacchetto.
All’Isola Sacra restano ancora alcuni punti “sensibili” dove dovrebbero concentrarsi i controlli. Sull’argine e lungo il canale di bonifica di via Costalunga a Fiumara grande, dopo il comprensorio Passo della Sentinella, in diversi punti sono presenti cumuli di spazzatura ma anche porte e mobilio abbandonato. Sotto l’insegna del cantiere “Base nautica Stella Polare” c’è una discarica da tempo e vicino al cancello d’ingresso spunta un salotto, rotoli di erba sintetica, mobilio e cumuli di carta catramata. Le cose non vanno meglio a Focene e nel piazzale antistante lo stabilimento balneare “Lido del carabiniere” sono ammassati resti di potature e sacchi con rifiuti. Nei giorni scorsi sono stati gettati calcinacci con tanto di maioliche per rivestimento. Calcinacci anche a ridosso della recinzione della Riserva naturale a Mare Nostrum. «Quello dell’abbandono dei rifiuti è un problema su cui questa amministrazione si sta concentrando sempre di più – dice il sindaco Esterino Montino -. Annuncio che stiamo installando delle telecamere mobili finalizzate all’individuazione degli incivili che continuano ad abbandonare rifiuti. Le nuove telecamere saranno spostate di volta in volta per coprire quanto più territorio possibile e si uniranno al lavoro delle squadre dell’ambiente e della polizia locale».
  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani