Fiumicino, scogliere al faro bonificate: in azione un mega aspiratore

Martedì 20 Aprile 2021 di Umberto Serenelli
Il tubo per aspirare i detriti sulla scogliera

Via alla bonifica delle scogliere al faro di Fiumicino. Gli addetti della ditta leccese “Spurgo canaljet” hanno iniziato le operazioni di taglio e rimozione dei grossi tronchi, adagiati sui frangionda, seguita poi dall’intervento di un mezzo speciale che aspira i detriti tra gli scaglioni di selce a protezione di via del Faro. Per la pulizia di un tratto di circa 500 metri di barriere la Regione ha stanziato 200mila euro.

Fiumicino, trovata la carcassa di un cinghiale vicino al vecchio faro

«Con l’avvio di questo intervento possiamo restituire il giusto decoro a un punto della città molto gettonato dal turismo romano – commenta Roberto Cini, assessore all’Ambiente -. Questa pulizia favorirà il successivo intervento di potenziamento delle sprofondate scogliere. Inoltre, ringrazio la ditta “Finucci” per avere rimosso la tubatura adagiata sulle barriere a protezione dell’abitato di Passo della Sentinella. L’intervento è stato effettuato a costo zero per l’amministrazione regionale e per quella di Fiumicino».

Da sopra la scogliera è stata infatti tolta una tubatura speciale, lunga circa 40 metri, utilizzata per il trasferimento del carburante che avrebbe potuto costituire un problema per la navigazione se fosse tornata in mare. «Finalmente verrà rimosso il degrado che da anni circonda questa zona – dice Armando Stampella, titolare del porticciolo “Il faro” -. L’intervento del mezzo speciale che aspira l’immondizia era l’unico modo per effettuare una pulizia radicale delle dighe».   

Fiumicino, una tubatura di oltre 40 metri rinvenuta sulla scogliera di Fiumara grande

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA