Fiumicino cambia volto, Mattarella inaugura la nuova area di imbarco dove transiteranno sei milioni di passeggeri l'anno

Fiumicino cambia volto, Mattarella inaugura la nuova area di imbarco dove transiteranno sei milioni di passeggeri l'anno
di Mirko Polisano
4 Minuti di Lettura
Mercoledì 18 Maggio 2022, 13:51 - Ultimo aggiornamento: 19:42

L'aeroporto di Fiumicino cambia volto. È una data storica, quella di oggi, per il Leonardo da Vinci dove è arrivato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, per  inaugurare la nuova area di imbarco A. Si tratta di  una struttura di tre piani per 37mila metri quadrati all’interno del Terminal 1 che prevede 23 nuove porte di imbarco e aumenterà di oltre sei milioni il numero di passeggeri all’anno in transito nella Capitale.

Alla cerimonia inaugurale dal titolo "Apriamo al futuro" hanno preso parte anche il ministro alle Infrastrutture e ai Trasporti, Enrico Giovannini, il presidente della Regione, Zingaretti e i sindaci di Roma e Fiumicino, Gualtieri e Montino.

Aereo, mascherine Ffp2 obbligatorie per i voli dall'Italia. Cosa succede per gli “internazionali”: il caso Germania


«Un momento significativo - ha detto nel corso del suo discorso il presidente Mattarella - che rappresenta un senso di futuro e che dimostra che i due anni precedenti non sono stati solo anni di paralisi. la nuova area di imbarco sarà uno strumento per Roma e per le sfide che la città ha davanti: il Giubileo e la candidatura all'Expo. Esprimo un ringraziamento a tutte le istituzioni e a tutti coloro che hanno lavorato nella realizzazione di quest'opera. Un ringraziamento a loro, e un augurio a tutti coloro -  e spero che siano sempre di più - che lavoreranno in quest'area».

 

«Una meraviglia - così ha definito il molo A, il ministro delle Infrastrutture, Enrico Giovannini - frutto del lavoro delle maestranze. Ho vissuto questo aeroporto per più di 60 anni. Questa infrastruttura è un salto di qualità straordinario. Innovazione e sostenibilità sono due parole che guidano il lavoro che il governo sta facendo e non solo grazie al Pnrr».

«Un traguardo importante quello di oggi - ha sottolineato in apertura di cerimonia Claudio De Vincenti, presidente Aeroporti di Roma - che condivido con tutti i lavoratori del Leonardo Da Vinci per il lavoro ben fatto. L'aeroporto per la quinta volta consecutiva si è rivelato il migliore al mondo per i servizi offerti, secondo le valutazioni dei passeggeri. Tutti noi stiamo dando un contributo alla ripresa del Paese, dopo due anni difficili e durante una complicata crisi internazionale». Poi i ringraziamenti al presidente Mattarella.

«L'aeroporto si conferma un'eccellenza, anno dopo anno - ha ribadito Roberto Gualtieri, sindaco di Roma che ha ringraziato il Capo dello Stato per l'attenzione sui temi delicati del lavoro e del rispetto dell'ambiente - Quest'area è elegante e una scoperta architettonica, strategica per l'indotto, lo sviluppo economico e sarà un'opportunità per Roma in vista anche del prossimo Giubileo. Un salto di qualità sul piano della mobilità sostenibile. Un Hub dell'intermodalità verso il potenziamento futuro del trasporto sul ferro. Con Anas stiamo lavorando per la realizzazione di un'autostrada digitale, mentre con AdR stiamo portando avanti il progetto dei taxi drone».

«Ringrazio l'aeroporto di Fiumicino da passeggero - ha dichiarato Nicola Zingaretti, presidente Regione Lazio - gli aeroporti sono le locande di una volta. Luoghi di ristoro ma anche biglietto da visita del posto in cui si arriva e da cui si parte. Un ulteriore grazie - ha aggiunto il Governatore - per quello che è stato fatto durante l'emergenza del virus: dai controlli in sicurezza dei passeggeri all'inoculazione dei vaccini». Zingaretti ha poi annunciato il progetto sperimentale del trasporto di organi nel Lazio attraverso i droni.

«Un segno concreto dell'Italia che riparte - ha specificato Marco Troncone, ad di AdR - il Paese ora può guardare al futuro con più fiducia. Questa infrastruttura è un simbolo. Il simbolo di un Paese che guarda avanti. Ringrazio tutti i lavoratori dell'aeroporto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA