​Evaso da Rebibbia, arrestato a Napoli: finisce la fuga di Sigigliano

Evaso da Rebibbia, arrestato a Napoli: finisce la fuga di Sigigliano
2 Minuti di Lettura
Giovedì 22 Agosto 2019, 18:37

Vincenzo Sigigliano, detenuto presso il carcere di Rebibbia ed evaso lo scorso 16 agosto dopo essere stato condotto presso l'ospedale romano «Sandro Pertini» per una visita, è stato arrestato oggi a Napoli dalla polizia. Sigigliano, 47 anni, si era rifugiato in un appartamento di via Arno a Melito nell'abitazione di una parente. L'uomo stava scontando una pena di 7 anni, 1 mese e 6 giorni per truffa e falso in seguito ad un ordine di esecuzione emesso nell'agosto 2016 dalla Procura Generale presso la Corte d'Appello di Brescia.

LEGGI ANCHE --> Roma, evade detenuto di Rebibbia: caccia all'uomo con gli elicotteri

La proprietaria dell'abitazione dove aveva trovato rifugio l'evaso è la vedova di un uomo, scomparso nell'ambito della faida avvenuta all'interno del clan Amato-Pagano tre anni fa. Il cadavere dell'uomo fu ritrovato due anni dopo nelle campagne del Giuglianese. Il figlio della donna, un giovane di 24 anni, è stato arrestato per procurata inosservanza di pena e verrà giudicato domani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA