Esplosione Rocca di Papa, il procuratore: «I tre operai non sono fuggiti»

Martedì 11 Giugno 2019 di Ermanno Amedei
1
Esplosione rocca di Papa, tre indagati ma non sono gli operai
Tre sono gli indagati per la disastrosa esplosione del comune di Rocca di Papa avvenuta ieri mattina. Le ipotesi di reto sono disastro colposo e lesioni gravi colpose. I tre indagati sono il geologo al quale il comune ha commissionato le indagini Geognostiche tese a verificare l’esistenza di cavità naturali e i due fratelli titolari della ditta che ha eseguito i lavori. «La posizione dei tre operai che hanno eseguito il lavoro – dichiara Francesco Prete capo della Procura della Repubblica di Velletri che coordina le indagini - è al vaglio degli inquirenti. Loro hanno giustificato il loro allontanamento dicendo che, avendo dato l’allarme non avevano altro da fare. Altri avrebbero dovuto. Se ne sono andati, ma non vuol dire che sono scappati, anche perché sostengono che se fossero rimasti con il camion in mezzo alla strada avrebbero solamente dato fastidio». Quindi l’ipotesi che i tre si fossero allontanati dopo aver danneggiato la tubatura del gas senza lanciare l’allarme? «E’ una ipotesi inesatta». Ultimo aggiornamento: 12 Giugno, 07:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

I lucchetti di Ponte Milvio si aprono con le chiavi di Villa Pamphili

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma