Fregene: “Dinosauri in carne e ossa”, riparte la mostra che affascina i bambini

Bambini alla mostra-parco sui dinosauri a Fregene
di Fabrizio Monaco
2 Minuti di Lettura
Giovedì 30 Settembre 2021, 11:47

Riparte la mostra “Dinosauri in carne e ossa”. Dopo il grande successo ottenuto, da fine settembre sarà aperta tutti i fine settimana dalle 9.30 alle 18.00, sempre all’interno dell’Oasi Wwf di Macchiagrande. E durante i giorni feriali, per gruppi e scuole, cancelli sempre aperti su prenotazione con visite guidate e laboratori, sia sul percorso dei dinosauri che lungo i sentieri naturalistici. La mostra deve il suo successo alla ricostruzione di una ventina di riproduzioni di altrettante specie di dinosauri e altri animali estinti, frutto di studi scientifici, di una lavorazione altamente specializzata volta a ottenere modelli iperrealistici, rigorosamente a scala naturale e immersi lungo due chilometri nel bosco dell’Oasi. Sculture perfettamente integrate nello scenario naturale che ripropongono queste creature del passato come dovevano essere in vita: dal celeberrimo T-rex all’agile Deinonico, dal piccolo Sauropode romano soprannominato “Tito”, al gigantesco Diplodoco. Filo conduttore è il tema dell’estinzione delle specie per far riflettere: «Non fare come i dinosauri: non estinguerti», il monito. Una iniziativa interamente “Made in Italy”, nata dalla collaborazione tra la Geo Model e il Wwf Oasi. Da quest’anno, oltre alle ricostruzioni e ai pannelli informativi, a raccontare l’estinzione di massa c’è anche un podcast. Si tratta di Layla & Tito, un audio-racconto in sei episodi scritto, musicato, interpretato e prodotto dall’agenzia di storytelling Bonfire Agency. Layla & Tito, l’incontro tra una bambina e uno dei dinosauri ricostruiti ed esposti nell’Oasi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA