Funerali di Diabolik: corteo blindato, tre aree di sicurezza e controlli ai caselli e alle stazioni

Martedì 20 Agosto 2019
2

Scatterà la massima sorveglianza per i funerali di Fabrizio Piscitelli, storico capo ultras degli Irriducibili della Lazio ucciso in un agguato a mano armata il 7 agosto scorso, in programma domani. Corteo funebre scortato, controlli ai caselli autostradali, stazione ferroviarie e metro. La Questura ha messo a punto un piano di sicurezza che scatta da stasera il piano sicurezza. Il funerale di Diabolik si svolgerà domani 21 agosto al santuario del Divino Amore.

Diabolik, mercoledì i funerali blindati: allerta in città
Omicidio Diabolik, trovato l'accordo per il funerale: si farà al Divino Amore, massimo 100 persone
Diabolik, la sorella: «Chiediamo i funerali al Divino Amore. Assassino in libertà, a noi è negata»
 

Tre le aree di sicurezza predisposte: il policlinico Tor Vergata da dove partirà il feretro, il santuario di via Ardeatina dove verranno celebrate le esequie e il cimitero Flaminio di Prima Porta dove verrà poi portata la salma. Controlli anche ai caselli autostradali, stazioni ferroviarie, fermate metro e di bus di linea per monitorare l'arrivo di gruppi di tifosi. All'interno del Divino Amore potranno entrare solo le cento persone indicate dalla famiglia. Gli altri, compresa la stampa, verranno dirottati in un piazzale antistante. Da stasera verranno anche rimossi i veicoli in sosta in un tratto vicino di via Ardeatina.  Gli uffici dei cimiteri capitolini hanno avviato intanto, come da richiesta della famiglia, le pratiche per la cremazione del corpo di Piscitelli, che avverrà presumibilmente nella giornata di giovedì.
 

 

Ultimo aggiornamento: 17:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani