Sapienza, boom di adesioni alla campagna di vaccinazioni Covid tra specializzandi e tirocinanti

Sapienza, boom di adesioni alla campagna di vaccinazioni Covid tra specializzandi e tirocinanti
1 Minuto di Lettura
Domenica 20 Dicembre 2020, 21:41 - Ultimo aggiornamento: 23:26

La campagna di adesione al vaccino Covid-19 lanciata qualche giorno fa alla Sapienza ha già ricevuto una valagna di adesioni. L’iniziativa è destinata al personale sanitario e socio-sanitario in formazione: specializzandi, dottorandi, assegnisti e tirocinanti dei corsi di Medicina, Odontoiatria e delle professioni sanitarie, autorizzati all’assistenza presso i policlinici universitari. In poco più di 48 ha aderito il 90% degli interpellati.

La prenotazione per ricevere le dosi di vaccino, la cui somministrazione è prevista per la metà del mese di gennaio 2021, è avvenuta online. «È importante arrivare con tempi e logistiche già definite e funzionali all’appuntamento con la vaccinazione per portare un servizio efficiente a quanti tra gli universitari di area medica si stanno impegnando in prima linea sul fronte Covid», spiega la rettrice Antonella Polimeni. «Per questo abbiamo promosso una campagna di adesione al vaccino, che in soli due giorni ha portato a importanti percentuali di adesione: un segnale di fiducia nella ricerca medica che fa ben sperare». La vaccinazione, che sarà libera e volontaria, recepisce le priorità che la Regione Lazio ha stabilito nella recente ordinanza e che comprende tutto il personale operante, a diverso titolo, nelle strutture sanitari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA