Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Covid Roma, nuovi contagi da Malta. «Sono tre body builder». Spallanzani, più medici

Covid Roma, nuovi contagi da Malta. «Sono tre body builder». Spallanzani, più medici
di Raffaella Troili
4 Minuti di Lettura
Venerdì 4 Settembre 2020, 00:42

Oltre 11mila tamponi e 154 nuovi positivi (111 a Roma). Un morto. Sono i numeri diffusi ieri dalla Regione sulla diffusione del covid-19. «Si conferma una prevalenza dei casi di rientro e continuano i link dalla Sardegna», ha fatto il punto l’assessore Alessio D’Amato. Come pure continua a insospettire il caso Malta: ieri all’aeroporto di Fiumicino sono stati individuati 3 casi positivi al covid 19 - ha fatto sapere l’Unità di crisi della Regione - Si tratta di due uomini e una donna di ritorno da una competizione internazionale di body building, la Diamond cup, svoltasi a Malta il 29 e 30 agosto. Assieme alla Grecia e alla Spagna, il maggior numero di contagi da rientro registrati questa estate, hanno riguardato giovani rientrati dall’isola di Malta. 

LEGGI ANCHE Coronavirus Lazio, il bollettino: 154 nuovi casi, 111 a Roma. A Fiumicino oltre 2mila tamponi

I TEST NELLE SCUOLE
Presso il drive-in lunga sosta all’Aeroporto di Fiumicino dall’apertura sono stati già effettuati circa 2 mila tamponi rapidi che hanno permesso di individuare 16 positivi. «Mentre nelle scuole continua l’attività dei test sierologici, eseguiti finora circa 17mila». Nella Asl Roma 1 sono 54 i casi nelle ultime 24 ore e di questi 37 i casi di rientro, venticinque con link dalla Sardegna, tre dalla Puglia, tre dal Trentino, due dall’Ucraina, uno dalla Croazia, uno dalla Grecia, uno dalla Spagna e uno dalla Campania. Cinque i casi con link a cluster familiari già noti e isolati e tre i contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl Roma 2 sono 49 i casi nelle ultime 24 ore e tra questi ventisei i casi di rientro, diciassette con link dalla Sardegna, quattro dalla Spagna, uno dal Bangladesh e quattro dal Perù. Venti sono casi già in isolamento.

Nella Asl Roma 3 sono 8 i nuovi casi e tra questi quattro i casi di rientro, tre con link dalla Sardegna e uno dalla Romania. Due sono contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl Roma 4 sono 9 i nuovi positivi e tra questi tre i casi con link dalla Sardegna, cinque sono contatti di casi già noti e isolati e uno individuato su segnalazione del medico di medicina generale; nella Asl Roma 5 sono 9 i casi nelle ultime 24 ore e si tratta di quattro casi di rientro, due con link dalla Sardegna e due dalla Campania. Nella Asl Roma 6 sono 9 i casi nelle ultime 24h e di questi sei sono i casi di rientro, quattro con link dalla Sardegna, uno dalla Puglia e uno dalla Spagna. Nelle province si registrano 16 casi. Otto nella Asl di Latina, e, di questi, due con link dalla Sardegna e uno dalla Romania. Nella Asl di Frosinone si registrano sei casi e di questi uno con link dalla Sardegna e due dall’Albania. Nella Asl di Viterbo si registra un caso con link dalla Sardegna come pure nella Asl di Rieti».

Intanto da ieri è online sul sito dello Spallanzani, sezione bandi di concorso, il nuovo avviso per reperire medici e infermieri per le Uscar, le Unità speciali di continuità assistenziale regionale. «L’avviso scade alle 23.59 del giorno 8 settembre. La domanda si inoltra tramite procedura telematica indicata sul bando». I team sanitari dell’Uscar avranno il compito di intervenire in situazioni di emergenza ovvero per effettuare la sorveglianza sanitaria alla popolazione assistita, compresi gli operatori del Servizio sanitario regionale - riporta il bando - in particolare, presso quelle strutture residenziali sociosanitarie e socioassistenziali nelle quali si è reso manifesto un focolaio di contagio. Per le attività svolte nei team della Uscar è prevista la corresponsione di un compenso orario lordo pari ad 40 euro. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA