BOLLETTINO

Covid Lazio, 2.260 contagi (+158), 69 morti (+11). A Roma 1.333 casi, focolaio in casa di cura a Nemi. D'Amato: Rt a 0,8

Giovedì 26 Novembre 2020
Covid Lazio, 2.260 contagi (+158), 69 morti (+11). A Roma 1.333 casi, focolaio in casa di cura a Nemi. D'Amato: Rt a 0,8

Covid Lazio, il bollettino di oggi giovedì 26 novembre 2020 segnala 2.260 contagi (+158 rispetto a ieri), con 69 vittime (+11). A Roma sono stati registrati casi 1.333 nelle ultime 24 ore. Il rapporto tra positivi e tamponi è all'8%. L'assessore alla Salute Alessio D'Amato: «Rt a 0,8. Se raffrontiamo questo giovedì con i rispettivi giovedì del mese di novembre si conferma un trend in rallentamento poiché giovedì 5 novembre i casi erano 2.735 il 12 novembre 2.686 e il 19 novembre 2.697 casi. Dunque nel raffronto con il primo giovedì del mese abbiamo 475 casi in meno. Bisogna comunque mantenere alta l’attenzione poiché la strada è ancora lunga e serve prudenza anche sul tema della riapertura delle scuole».

 

Covid, l'immunologa Viola: «Vaccino sperimentato sui bambini ad aprile»

Covid, ecco i sintomi: la febbre arriva prima della tosse. Cosa non bisogna fare

 

 

I dati

 

Nella Asl Roma 1 sono 630 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Trentasei sono ricoveri. Si registrano sedici decessi con patologie. Nella Asl Roma 2 sono 571 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Duecentoventicinque sono i casi su segnalazione del medico di medicina generale. Si registrano sedici decessi con patologie. Nella Asl Roma 3 sono 132 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Sette sono ricoveri. Si registrano sei decessi con patologie.

Nella Asl Roma 4 sono 76 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Nella Asl Roma 5 sono 136 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano cinque decessi con patologie. Nella Asl Roma 6 sono 239 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Cinquanta i casi con link a casa di cura Villa delle Querce a Nemi. In corso l’indagine epidemiologica. Si registrano tre decessi con patologie.

Nelle province si registrano 476 casi e sono ventitre i decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono 180 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano quattro decessi di 66, 86, 91 e 98 anni con patologie. Nella Asl di Frosinone si registrano 154 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registrano sette decessi di 56, 74, 75, 77, 78, 78 e 92 anni con patologie. Nella Asl di Viterbo si registrano 60 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano nove decessi di 84, 85, 85, 85, 89, 90, 91, 94 e 96 anni con patologie. Nella Asl di Rieti si registrano 82 casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi di 94, 98 e 98 anni con patologie” commenta l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

 

Natale, nuovo dpcm: spostamenti tra regioni vietati. Coprifuoco alle 21 dal 23 dicembre al 10/1

Nulla è ancora deciso, nero su bianco. Tanto più che il vertice tra Giuseppe Conte e i capidelegazione della maggioranza previsto per ieri sera è slittato a oggi. Ma il tempo stringe: va scritto il nuovo Dpcm del 4 dicembre e fino ad allora sarà un rosario di riunioni.


 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 17:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA