CORONAVIRUS

Coronavirus, visiere speciali per la protezione dei farmacisti: l'ordine di Roma ne dona 5mila

Martedì 21 Aprile 2020 di Camilla Mozzetti
Coronavirus, visiere speciali per la protezione dei farmacisti: l'ordine di Roma ne dona 5mila

Sembrano delle normali visiere trasparenti in plastica e invece lo schermo atossico, antibatterico e anti-appannamento garantisce un’efficace barriera contro gli agenti esterni e in particolare contro ogni tipo di batterio o virus (a partire dal Covid-19) che si trasmette principalmente con le goccioline di saliva. Indossate insieme alle mascherine sono in grado di assicurare una maggiore protezione e di contribuire in modo concreto alla tutela della salute dei farmacisti. E oggi, in occasione del Natale di Roma, l'Ordine dei farmacisti della Capitale ha fatto un regalo ai suoi iscritti, consegnando 5 mila visiere proettive in tutte i punti vendita della città. 

Covid 19, farmacie autorizzate a vendere singole mascherine

L’iniziativa si inserisce nel novero di quelle che l’Ordine, fin dall’insorgere dell’epidemia, ha assunto per tutelare i profili di sicurezza dello svolgimento della professione farmaceutica, con pronti e reiterati interventi nei confronti delle autorità sanitarie e di governo locali, a partire dalla richiesta inviata lo scorso 9 marzo alla Regione e al Prefetto (primo Ordine in Italia) di svolgere il servizio a battenti chiusi, e vuole concorrere a garantire un migliore e più sereno svolgimento del servizio professionale quotidiano degli iscritti, come spiega il presidente dell’Ordine Emilio Croce: «Mettere gratuitamente a disposizione degli iscritti le visiere protettive è certamente un modo per implementare il livello di sicurezza nel servizio, a tutela dei colleghi e delle migliaia di cittadini che ogni giorno entrano in contatto con loro e vuole anche essere un modo tangibile per ringraziare ogni collega del suo quotidiano contributo, nell’emergenza in corso».

La distribuzione delle 5 mila visiere è iniziata questa mattina e seguirà nelle prossime ore e giorni secondo le seguenti modalità: alle farmacie aperte al pubblico saranno consegnate in confezione da tre pezzi per ciascun esercizio, grazie alla collaborazione delle tre cooperative Unico, Farla e Cef. Le stesse cooperative provvederanno alla consegna alle parafarmacie, in numero di una confezione per ciascun esercizio; per le farmacie comunali della Farmacap, le visiere saranno inviate, sempre in numero di una confezione da tre per ciascun esercizio, alla Direzione generale dell’azienda speciale, che provvederà alla successiva consegna ai farmacisti dipendenti.

Coronavirus, morto farmacista a Nettuno. La protesta: «Nelle farmacie non siamo tutelati»

Per i farmacisti di Asl e ospedali, invece, l’Ordine provvederà a inviare i dispositivi, in numero pari a quello dei farmacisti dipendenti, a ciascun Servizio farmaceutico delle sei Asl di Roma e provincia, che si farà poi carico della successiva consegna nella propria sede a ogni farmacista in organico; i farmacisti che non dovessero essere raggiunti dalle consegne perché operanti in altre strutture, potranno ritirare le visiere negli uffici dell’Ordine (dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle 14,30), avendo cura di osservare le misure precauzionali disposte dai vigenti decreti emergenziali (rispetto delle distanze e obbligo di guanti e mascherina).

Ultimo aggiornamento: 23:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA