Incidente a Corso Francia, i genitori di Gaia: «Ricostruzioni imprecise: nostra figlia era responsabile»

Incidente a Corso Francia, i genitori di Gaia: «Ricostruzioni imprecise: nostra figlia era responsabile»
2 Minuti di Lettura

«La morte di un figlio è talmente innaturale da aver reso la nostra condizione indicibile. Anche per questo non abbiamo finora parlato con nessuno e oggi chiediamo rispetto per il nostro dolore e il nostro silenzio». Così, attraverso il loro legale Giulia Bongiorno, i genitori di Gaia, una delle due ragazzine morte nell'incidente stradale a Roma a Corso Francia. «Quando troveremo le parole giuste diremo la nostra sulle tante ricostruzioni diffuse dai media con troppa leggerezza -proseguono- Gaia era piena di gioia di vivere, ma era anche matura e responsabile».

Incidente a Corso Francia, la mamma di Camilla: «Genovese arrestato? A me non cambia niente»

Pietro Genovese agli arresti domiciliari. A bordo del suv anche due amici dell'investitore

È fissato per il 2 gennaio l'interrogatorio di garanzia per Pietro Genovese, il 20enne agli arresti domiciliari da ieri con l'accusa di omicidio stradale plurimo. L'atto istruttorio si svolgerà davanti al gip Bernadette Nicotra.
 

 
 

Venerdì 27 Dicembre 2019, 11:30 - Ultimo aggiornamento: 28 Dicembre, 00:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA