CORONAVIRUS

Coronavirus Roma, supermercato vendeva mascherine non a norma: sequestrati oltre 30mila pezzi

Martedì 31 Marzo 2020
2

Nel supermercato vendeva mascherine in tessuto non conformi: il titolare dell’esercizio commerciale, in via di Torrevecchia, è stato denunciato a piede libero dai carabinieri del Nucleo operativo della compagnia Trastevere per frode nell’esercizio del commercio. 

Esquilino, la comunità cinese dona 1500 mascherine al I Municipio

Coronavirus Roma, mascherine nella cassetta della posta: il regalo della vicina cinese a tutti i condomini

Con il supporto del reparto specializzato dei Nas è emerso che nel supermercato, con tanto di cartello che ne pubblicizzava l’offerta, erano state poste in vendita mascherine in tessuto non conformi, importate dalla Cina, ma pubblicizzate quali mascherine chirurgiche idonee alla protezione individuale. Le mascherine erano vendute in confezioni da cinque pezzi, prive di tracciatura del prodotto nonché di fogli illustrativi in lingua italiana, al prezzo di 9.99 euro a pacchetto. Nel complesso i carabinieri della compagnia Trastevere hanno sequestrato 33.230 mascherine, esposte alla vendita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA