CORONAVIRUS

Coronavirus Roma, saldi liberi per tutto l’anno. Arrivano i prestiti agevolati

Sabato 23 Maggio 2020 di Camilla Mozzett e Francesco Pacifico

Promozioni libere almeno fino a dicembre, agevolazioni per le imprese e un patto con Cassa depositi e prestiti per sostenere la liquidità di 42 mila aziende. Un bonus di 800 euro per tassisti e autisti di Ncc. La Regione Lazio marcia a ritmo spedito sul fronte degli aiuti per il comparto imprenditoriale ed economico del territorio. 
Lunedì in commissione Attività produttive, convocata in videoconferenza alle 12.30, verrà approvata la proposta di legge che, recependo l’idea del vicepresidente, Daniele Leodori, inserisce un articolo aggiuntivo al Testo Unico del Commercio e introduce due novità per aiutare questo settore travolto dall’emergenza del Covid-19.

Coronavirus dopo la quarantena il "revenge shopping", il nuovo modo di comprare per gratificarsi

Coronavirus Roma, nei negozi piano per superare la crisi: saldi e aperture notturne

Da una parte la Regione con una effettiva “deregulation” dà la possibilità di effettuare le vendite promozionali anche nei 30 giorni che precedono l’avvio dei saldi (quest’anno quelli estivi partiranno per volere della Conferenza Stato Regioni il primo agosto) senza impedire a quelle attività che sono tornare a lavorare di promuovere sconti ai clienti. Inoltre - ma questo lo si deciderà più avanti anche in base all’andamento dei contagi e del virus - in caso di proroga dello stato nazionale di emergenza (in scadenza il 31 luglio), le promozioni potrebbero essere replicate anche a dicembre, prima dei saldi natalizi, attraverso una delibera di Giunta regionale senza dunque modificare la legge. 

«Dobbiamo mettere in atto tutti gli strumenti utili per evitare che dopo “lockdown” entri in blackout il nostro sistema economico - spiega il vicepresidente Daniele Leodori - La proposta della commissione Attività produttive è senza dubbio molto positiva e coglie in pieno l’esigenza e i problemi di chi alza la saracinesca ogni mattina e di chi ha necessità di fare acquisti in modo intelligente. Dobbiamo correre e sburocratizzare tutto». Ma non finisce qui. 
 
Per venire incontro al bisogno di liquidità delle aziende, il Lazio ha poi attivato due nuovi canali di prestiti, che portano il plafond per piccole e medie imprese a 800 milioni di euro. Ieri Zingaretti, Leodori e gli assessori Paolo Orneli (Commercio) e Alessandra Sartore (Bilancio) hanno annunciato il via libera alla convenzione con Cassa depositi e prestiti da 375 milioni per finanziare tutte le 42mila domande presentate da commercianti, artigiani e professionisti per ottenere prestiti da 10mila euro a tasso zero. Sono quelli previsti dal pacchetto “Pronto cassa”, che finora vedeva risorse per 50 milioni e ha già autorizzato 5mila pagamenti. Parallelamente, e sempre attraverso la Pisana, è stata affidata una garanzia targata Bei del valore di 100 milioni a tre istituti (Unicredit, Bcc Roma e Popolare di Sondrio), che a loro volta daranno prestiti a tasso agevolato alle Pmi per un valore di 200 milioni. Intanto, sempre la Regione, è pronta a stanziare un bonus fino a 800 euro per i tassisti e gli autisti di Ncc, che nell’emergenza Covid hanno visto crollare la loro attività. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani