CORONAVIRUS

Coronavirus Roma, strisce blu e sospensione pagamenti: si va verso la proroga

Martedì 31 Marzo 2020 di Stefania Piras
Roma, strisce blu e sospensione pagamenti: si va verso la proroga

Coronavirus, si va verso la proroga della sospensione del pagamento del parcheggio sulle strisce blu a Roma. L'ordinanza formata dalla sindaca Virginia Raggi lo scorso 19 marzo verrà riproposta per mantenere gratis i parcheggi sulle strisce blu che di solito sono a pagamento. Perché è necessaria una proroga? Perché l'ordinanza è valida dal 19 marzo fino al 3 aprile. I termini stanno dunque per scadere. Visto che anche dal governo hanno annunciato di voler mantenere le restrizioni agli spostamenti, una proroga serve. 

Coronavirus, l'Italia unita nel lutto: il minuto di silenzio nelle nostre città

Si attende solo l'annuncio ufficiale, perché ormai la proroga è nei fatti. Ovvero che il premier Giuseppe Conte dia la nuova data - verosimilmente il 18 aprile - con il blockdown ancora in piedi, gli italiani in casa, le forze dell'ordine in strada per multare i trasgressori. I contatti con il comitato tecnico scientifico sono costanti, l'annuncio dovrebbe arrivare giovedì, alla vigilia della stretta che ha chiuso l'Italia in una morsa, per ora valida fino al 3 aprile. Giovedì 2 si terrà un Consiglio dei ministri. Il dpcm con cui si prorogano le misure contenitive non ha bisogno del disco verde del Cdm, ma in quella data il prosieguo della stretta dovrebbe essere condivisa in seno al governo, l'annuncio arrivare in giornata. Verosimilmente, prima dovrebbe tenersi l'incontro tra il premier Giuseppe Conte e i leader di opposizione, mentre cresce anche l'attesa per il nuovo confronto tra il presidente del Consiglio e le parti sociali.

Continuerà dunque anche a Roma la sospensione della tariffazione su tutti i posti auto del territorio cittadino sia dei parcheggi di scambio sia delle zone oggetto della tariffazione della sosta su strada.  

Così è con tutta probabilità anche per le misure legate ai parchi. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani