CORONAVIRUS

Coronavirus, a Roma 114 nuovi casi (ieri 116). Lazio, 173 positivi e 28 guariti. D'Amato: «Trend incoraggiante». A Roma oggi sei morti.

Mercoledì 25 Marzo 2020
1
Coronavirus Roma, Spallanzani: 217 positivi e 102 dimessi o trasferiti. Nuovi ricoveri ancora in calo (Foto Pino Fama)

Coronavirus, ecco i dati della regione Lazio del 25 marzo. Alessio D’Amato, assessore alla sanità della si è soffermato sulla becessità di «mantenere altissima l’attenzione. Oggi registriamo un dato di 173 casi di positività con un trend intorno al 10%. Il dato incoraggiante riguarda l’aumento costante dei guariti che nelle ultime 24 salgono di 28 unità arrivando a 131 totali. Sono usciti dalla sorveglianza domiciliare in 3.150 e sono 15 i decessi». A Roma i positivi sono 114, in lieve calo dai 116 di oggi. Oggi a Tor Vergata sono «deceduti 2 uomini di 91 e 79 anni con patologie pregresse». Lo rende noto il Policlinico nel bollettino della task force della Regione Lazio. «È guarito 1 paziente in isolamento domiciliare ed è stato completato lo svuotamento della torre 8 per rendere operativo il Covid Hospital 4 Tor Vergata per 80 posti entro il 31 marzo. Oggi son o stati attivati i primi 20 posti, domani saranno attivati ulteriori 20 posti», conclude il Policlinico. Anche al Policlinico Umberto I di Roma sono morte delle persone, oggi: una donna di 84 anni, una donna 90enne, un uomo di 70 anni e un uomo di 53 anni, «tutti con patologie preesistenti», fa sapere il policlinico romano nel bollettino della task force della Regione Lazio.

Moody's, cali pesanti per economie avanzate: Pil Italia -4,5%, Germania -5,4%

Lazio, il quadro della situazione ad oggi
SCHEDA CORONAVIRUS – 1.901 casi positivi di cui 101 in terapia intensiva – 131 guariti – 95 deceduti
ROMA E PROV. – 1.229 casi positivi
ASL LATINA – 227 casi positivi
ASL FROSINONE – 239 casi positivi 
ASL VITERBO – 160 casi positivi 
ASL RIETI – 46 casi positivi


(Foto Pino Fama)

Ilaria Capua: «Virus più aggressivo negli uomini. Le donne potrebbero tornare al lavoro prima»

Questa la situazione nelle Asl romane e laziali                         
Asl Roma 1 – 16 nuovi casi positivi. 697 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare. Si sta attrezzando il padiglione D dell’Ospedale San Filippo Neri per 40 posti COVID. Disponibili entro sabato 28 marzo;
Asl Roma 2 – 14 nuovi casi positivi. 33 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare. All’Ospedale Pertini disponibili ulteriori 32 posti letto da lunedì 30 marzo che diventeranno 64 entro il 5 aprile. Si sta lavorando per attivare 57 posti letto dedicati all’Ospedale Vannini che ha dato la disponibilità. Alla Casa di Riposo Giovanni XXIII si sta predisponendo il trasferimento di 3 anziani ospiti verso altre strutture ospedaliere: la Asl è subentrata nella gestione sanitaria della struttura;

Coronavirus, la ministra Azzolina: «Le scuole riapriranno solo con la massima sicurezza»

Asl Roma 3 – 13 nuovi casi positivi. Tutti i componenti della prima famiglia contagiata a Fiumicino risultano guariti. 448 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare. Si sta attrezzando il piano terra dell’Ospedale Grassi per attivare ulteriori posti letto dedicati;
Asl Roma 4 – 20 nuovi casi positivi. 870 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare. Da questa mattina l’Ospedale San Paolo è dedicato a COVID. Isolata RSA Madonna del Rosario di Civitavecchia che diventerà una struttura per pazienti COVID in isolamento domiciliare;
Asl Roma 5 – 16 nuovi casi positivi. Dal 28 marzo disponibili ulteriori 14 posti di terapia intensiva. Isolata Casa di Riposo Nerola: riscontrate grave inadempienze da parte della proprietà in particolar modo nella gestione di persone non autosufficienti  ;
Asl Roma 6 – 35 nuovi casi positivi. 144 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare. Già operativi da oggi ulteriori 23 posti di pneumologia COVID all'Ospedale dei Castelli che arriveranno a 73 posti dedicati. Entro sabato 28 marzo disponibili ulteriori 7 posti di terapia intensiva;
Asl di Latina – 11 nuovi casi positivi. All'Ospedale di Gaeta operativi 12 posti letto dedicati. Ricoverati i primi 6 pazienti positivi. Attivati ulteriori 22 posti letto COVID all’Ospedale Goretti di Latina. Da attivare ulteriori 68 posti letto;

Civitavecchia, risalgono i casi di Coronavirus: 14 positivi in città, 2 a Tolfa uno a Santa Marinella e uno ad Allumiere

Comune di Fondi - Predisposti i termoscanner e i termometri laser per la rilevazione della temperatura all’ingresso del MOF mercato ortofrutticolo: isolati 2 operatori con sintomi in attesa del tampone;
Asl di Frosinone – 26 nuovi casi positivi. Deceduto uomo di 63 anni. 108 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare. Attivati ulteriori 6 posti letto di malattie infettive all’Ospedale Spaziani di Frosinone. Da attivare ulteriori 5 posti letto di terapia intensiva. Isolata Casa di Riposo Ini - Città Bianca;
Asl di Viterbo - 17 nuovi casi positivi. Deceduto un uomo di 78 anni con gravi patologie pregresse. 841 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare. Entro il 30 marzo saranno attivati ulteriori 30 posti di malattie infettive e ulteriori 12 posti di terapia intensiva;
Asl di Rieti – 5 nuovi casi positivi. 9 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare. Entro la prossima settimana saranno attivati ulteriori 18 posti letto dedicati all’Ospedale De Lellis;

Coronavirus, Guido Bertolaso ricoverato al San Raffaele di Milano, era a casa in auto isolamento

I dati dello Spallanzani. I positivi al Coronavirus ricoverati o sotto osservazione all'ospedale Spallanzani di Roma sono 217. È quanto emerge da nuovo bollettino diffuso dal nosocomio il 25 marzo 2020. Di questi 217, 24 pazienti necessitano di supporto respiratorio. In giornata sono previste le dimissioni di pazienti asintomatici. I dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture sono a questa mattina 102. Lo Spallanzani conferma il trend di lieve diminuzione dei nuovi ricoveri, in parallelo all'aumento dei pazienti dimessi. 

LEGGI ANCHE Coronavirus Italia, Guerra (Oms): picco entro la prossima settimana, giorni decisivi

L’Unità di Crisi COVID-19 della Regione Lazio ha inoltre comunicato che si è verificato questa notte un decesso di un uomo di 82 anni con patologie pregresse e si sta predisponendo il trasferimento di 3 ospiti dalla Casa di riposo Giovanni XXIII di Roma verso le strutture ospedaliere.

Ultimo aggiornamento: 26 Marzo, 09:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA