CORONAVIRUS

Fase 2, mascherine e distanziamenti: ecco tutte le regole per salire su bus e metro

Sabato 2 Maggio 2020 di Francesco Pacifico
Igienizzazioni giornaliere sui mezzi nella Fase 2

Con la fase 2 aumentano anche i bus, i tram, le metropolitane di Atac e i treni regionale in circolazione. Ecco tutte le regole a Roma e nel Lazio per utilizzare i mezzi pubblici dal 4 maggio ed evitare rischi di contagio di Covid 19.

Come funziona il trasporto
Il servizio di bus, tram e treni di metropolitane, ferrovie concesse e tratte regionali si conclude alle 23.30. A Roma, nella fase 2, circoleranno l'89 per cento degli autobus, l'85 per cento dei mezzi di Cotral e il 70 per cento dei convogli delle metro.

Coronavirus Roma, Raggi: «Ville e parchi aperti da lunedì, dalle distanze alle aree gioco: ecco il vademecum»

Coronavirus Roma, da lunedì via libera ai funerali: il Comune sanificherà le parrocchie

Quali sono gli obblighi a bordo
Per salire a bordo su pullman e convogli bisognerà indossare una mascherina (è sufficiente pezzo di stoffa che copra naso e bocca). Consigliati i guanti, Sui mezzi bisognerà mantenere una distanza dal passeggero più vicino di un metro. Anche il personale viaggiante dovrà utilizzare dispositivi di protezione.

Come si accede alle banchine degli autobus e alle vetture
Anche sulle banchine dei pullman bisognerà mantenere un distanziamento di un metro. Sul bus si accede dalla porta anteriore e si esce da quella centrale. Vietato chiedere informazioni al conducente. Per scendere bisognerà prenotare la fermata.

Come si accede alle stazioni della metro e ai treni
Nelle stazione delle metropolitane saranno aperti soltanto due varchi: uno per gli ingressi, uno per l'uscita. Nelle stazioni di scambio saranno interdetti i passaggi che collegano da una linea all'altra: chi, per esempio, vuole passare dalla "A" alla "B" dovrà uscire dalla stazione e poi rientrare nell'accesso previsto per l'altra linea. Una volta dentro, e prima dei tornelli, gli utenti saranno distanziati ed entreranno in gruppi di 30, ogni 3 minuti, per raggiungere i treni. Sulle banchine sono stati apposti degli adesivi (i pallini blu) per garantire il distanziamento di un metro.

In quanti si puo salire sui mezzi
L'ordinanza regionale prevede che autobus e treni possano ospitare la metà dei viaggiatori per i quali sono omologati. Seduti e in piedi. Per facilitare il rispetto di questa prescrizione, le aziende di trasporto posizioneranno una segnaletica, degli adesivi, sui posti che non possono essere occupati per garantire il distanziamento di un metro.


Che cosa succede se ci sono troppe persone a bordo
Attraverso i "contapasseggeri" - cellule fotoelettriche montate all'ingresso delle vetture - o le rilevazioni degli addetti alle banchine, le centrali operative delle compagnie di trasporto sanno in tempo reale quante persone sono a bordo. Se si è raggiunto il limite massimo, chi è in attesa deve attendere il prossimo bus o il prossimo treno. Nell'ordinanza regionale sui trasporti è previsto anche che il conducente, quando il suo mezzo è "pieno", può non effettuare le fermate.

Ultimo aggiornamento: 12:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani