CORONAVIRUS

Fiumicino, atterrati voli dalla Cina con una tonnellata di materiale sanitario

Mercoledì 8 Aprile 2020
Si susseguono, senza sosta, all'aeroporto di Fiumicino, crocevia per gli aiuti per il territorio nazionale, gli arrivi di voli speciali con materiale sanitario, da smistare nelle varie destinazioni per affrontare l'emergenza coronavirus. Questa mattina, tra le 9.30 e le 10.30, sono atterrati rispettivamente un volo militare ed uno della Guardia di finanza, provenienti da Pratica di Mare con, complessivamente, oltre una tonnellata di dispositivi individuali di protezione arrivati dalla Cina.

Come avviene da mesi, con un'attività intensa, è all'opera personale, nel rispetto delle norme, lavorando sempre ad un metro di distanza interpersonale e con la sicurezza dei dispositivi, dell'Agenzia delle Dogane, di Aeroporti di Roma, oltre che della Guardia di Finanza e della Polizia per il controllo dei dispositivi e delle mascherine arrivati, e per le procedure dei successivi carichi a bordo degli aerei per lo smistamento del materiale.

Dei dispositivi arrivati oggi, a quanto si è appreso, con un volo dell'Esercito, una parte sarà trasferita a Cagliari e poi a Palermo; con un volo della Guardia di Finanza, invece, il restante materiale sarà trasferito a Bari. Dall'inizio dell'emergenza, con gli arrivi odierni, superano ormai quota 160 tonnellate di materiale sanitario quelle arrivate all'aeroporto Leonardo da Vinci.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani