Assalto ad Ardea per fare la spesa: lunghe file in auto da Lavinio

Mercoledì 25 Marzo 2020 di Stefano Cortelletti
Assalto ad Ardea per fare la spesa:
lunghe file in auto da Lavinio
Sta diventando complicato entrare e uscire da Ardea, da quando venerdì scorso l’amministrazione M5S ha deciso l’auto-isolamento per evitare nuovi contagi. Ieri per la prima volta si sono formate code di diverse centinaia di metri a ognuno dei quattordici varchi istituiti dalla Polizia locale per controllare ogni mezzo che transita sui confini comunali. A ogni automobilista viene ritirata la dichiarazione che attesta il motivo dello spostamento: questo comporta un’attesa che in alcuni casi arriva fino a quarantacinque minuti. In gran parte gli spostamenti sono dettati da motivi di lavoro, ma in due varchi in particolare, a creare gli intoppi sono coloro che si spostano da un comune all’altro per fare la spesa: su via Laurentina al confine tra Ardea e Aprilia e sulla Litoranea tra Anzio e Ardea. A Lido dei Pini, quartiere diviso a metà tra Ardea e Anzio, il supermercato più vicino si trova proprio ad Ardea: se fino a due giorni fa la Polizia locale respingeva tutti coloro che volevano entrare ora è arrivata una circolare del ministero dell’Interno a chiarire che è consentito andare al negozio più vicino casa, anche se fuori Comune. L’obiettivo dell’isolamento deciso dall’amministrazione comunale grillina è quello di mantenere basso il numero dei contagi ad Ardea: sono 6, al momento, contro i 35 di Nettuno, i 31 di Pomezia e gli 8 di Anzio.  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Zero pubblico, il Bioparco pensa ai fondi

di Marco Pasqua