Concorsone, ecco i primi idonei: «Il risultato del quiz arriva via mail»

Concorsone, ecco i primi idonei: «Il risultato del quiz arriva via mail»
di Lorenzo De Cicco
4 Minuti di Lettura
Martedì 6 Luglio 2021, 06:48 - Ultimo aggiornamento: 06:50

Dopo 20 giorni di prove nei padiglioni della Fiera di Roma, agli aspiranti vigili e impiegati del Campidoglio stanno arrivando i risultati. Novità: si possono conoscere quasi in tempo reale, tramite un codice che viene spedito via mail. Quest'anno, a differenza di quanto accaduto col concorsone del 2010, le prove sono tutte digitali: 60 domande a cui tocca rispondere in 60 minuti. Sufficienza: 21 punti. Si svolge tutto via tablet. Già a fine quiz la commissione riceve i punteggi. Ecco perché alla direzione Personale del Comune sanno già quanti sono gli idonei e i bocciati, almeno per i profili per cui si sono già concluse le selezioni. Attenzione: idoneo non significa in automatico vincitore del concorso. Chi si piazzerà in cima alla lista avrà diritto subito al contratto a tempo indeterminato, gli altri dovranno aspettare le assunzioni dei prossimi anni. Sarà comunque una graduatoria molto corta. Perché quest'anno complice la prova unica, senza test pre-selettivo come avveniva in passato il tasso di inidonei è stato altissimo, per alcuni settori sfiora il 98% dei partecipanti. Ma l'amministrazione cittadina può comunque tirare un sospiro di sollievo: i candidati che hanno superato l'esame bastano per assegnare tutti i posti e per costruire una mini-lista da cui verranno arruolati i dipendenti negli anni a venire.

Concorsone Comune Roma, problema tecnico annulla la prova di oggi: «Rinviata al 5 luglio»


La graduatoria definitiva sarà pubblicata i primi di agosto. Subito dopo il 31 luglio, quando si concluderanno le prove per gli oltre 220mila candidati che si sono fatti avanti da tutta Italia. Il grosso dal Lazio (70%), il resto dalla Campania (10%), poi Puglia, Calabria, Sicilia, Trentino, qualcuno ha spedito la domanda perfino dall'estero. Per alcune selezioni, le prime in calendario, sono già stati esaminati tutti i candidati. Quindi si sa quanti l'hanno spuntata e quanti dovranno cercare un impiego altrove.
Per il posto da funzionario amministrativo, uno dei più ambiti, gli idonei sono 442 a fronte di 100 posti in palio. Tra gli aspiranti travet che hanno affrontato il quiz anche i 1.451 che si erano presentati alla Fiera il 25 giugno e che erano stati rimandati a casa per un errore nel questionario compilato dal Formez, il centro d'assistenza della pubblica amministrazione. Due risposte uguali per una stessa domanda erano bastate a convincere la commissione d'esame ad annullare tutto. Con le prevedibili proteste degli interessati, arrivati per un terzo da altre regioni. Ieri la prova è stata recuperata, capitolo chiuso quindi. Per la categoria dei funzionari assistenti sociali, in 283 hanno superato il test, a fronte di 140 contratti. Altro profilo: funzionario educativo scolastico, 146 candidati idonei per 80 posti. Tra gli avvocati, in 158 hanno ottenuto la sufficienza e si contenderanno 20 assunzioni. Nei prossimi giorni sono in calendario le prove per i profili rimanenti: funzionario tecnico, istruttore tecnico, istruttore digitale, istruttore della Polizia locale (insomma il vigile urbano), istruttore amministrativo, ovvero l'impiegato semplice. Nella categoria dei dirigenti stipendio da 90mila euro l'anno in su hanno superato il quiz pre-selettivo in 252. Ma solo in questo caso non è finita: l'ultima prova dev'essere ancora programmata, probabilmente a settembre. I contratti da manager da assegnare sono in tutto 42.


I TEMPI
Considerando i ritmi paludati della burocrazia, se le graduatorie saranno pubblicate, come pare, all'inizio del prossimo mese, i primi contratti saranno firmati a settembre. «Entro la fine dell'estate», aveva promesso il Campidoglio a maggio. Sempre che non fiocchino i ricorsi. Alcuni candidati hanno segnalato altre sviste nei quiz di Formez. Ma, ammesso che gli errori siano fondati, potrebbe bastare un banale ricalcolo del punteggio da parte della commissione d'esame, senza un annullamento generalizzato che allungherebbe la trafila di assegnazione per mesi. Se non di più. Per il concorsone del 2010 ci sono voluti 6 anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA