Roma, nascondevano a casa 51 dosi di cocaina, arrestati gemelli pusher

Venerdì 28 Dicembre 2018

Oltre cinquanta dosi di cocaina, materiale per confezionare droga, e fuor di banconote di provenienza illecita. Questo lo scenario che si sono trovati davanti gli agenti quando hanno perquisito la casa dei gemelli pusher, due romani di 46 anni.

Al culmine di un'attività investigativa, gli agenti del commissariato Flaminio Nuovo e del reparto volanti, hanno sottoposto a perquisizione l'abitazione di due gemelli 46enni. Le operazioni hanno portato al ritrovamento e al sequestro di 51 dosi di cocaina, svariato materiale per il confezionamento della droga e un ingente quantitativo di denaro di illecita provenienza. Arrestati per detenzione di sostanza stupefacente a fini di spaccio in concorso, i due, C.C. e C.D., sono stati assicurati in carcere a disposizione dell'autorità giudiziaria.

I controlli hanno portato anche ad altri arresti. Un uomo, straniero, è stato arrestato dagli agenti del commissariato Esquilino, a Roma, per possesso di droga. L'uomo, di 31 anni, durante un controllo, è stato trovato in possesso di 2 kg di hashish e 3 kg di marijuana e per questo è stato arrestato.

Numerose dosi di cocaina minuziosamente confezionate e custodite all'interno della centralina dei termosifoni sono state rinvenute dagli agenti del commissariato Fidene Serpentara. P.G., 52 enne romano, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacente.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA