ROMA

Cinema Palazzo occupato verso lo sgombero: staccata la fornitura (abusiva) di elettricità

Giovedì 27 Febbraio 2020 di Marco Pasqua
2

Stretta contro il furto di energia elettrica da parte degli occupanti del Cinema Palazzo, a San Lorenzo. Il personale di Areti, accompagnato dalla polizia, è riuscito ad interrompere gli allacci abusivi che consentivano di illuminare le attività illegali dentro la struttura di piazza dei Sanniti.

LEGGI ANCHE:-> Strisce blu sequestrate dal Cinema Palazzo, i vigili al Municipio: intervenga
LEGGI ANCHE:-> Cinema Palazzo, gli occupanti sequestrano le strisce blu: nuova inchiesta in Procura per il furto di corrente

Un blitz scattato – senza alcun problema di ordine pubblico - dopo che la proprietà aveva presentato due denunce alla Procura, relativamente al furto di corrente. Ora è possibile che il prossimo passo sia lo sgombero. «Era da tempo che avevamo segnalato gli allacci abusivi da parte degli occupanti: finalmente si è intervenuti», commentava, ieri, la proprietà, la Area Domus. Il palazzo è occupato dal 2011: per quell’atto di forza è ancora in corso il processo che vede imputate 12 persone, da Sabina Guzzanti all’ex deputato del Pd Marco Miccoli. Alla sbarra, con l’accusa di invasione arbitraria di edifici o terreni altrui, ci sono anche l’ex consigliere capitolino di Sel, Andrea Alzetta e Nunzio D’Erme, leader dei centri sociali romani.
 

 

LA SITUAZIONE
La fornitura di energia elettrica risulta essere in carico alla bolognese Hera, la stessa dello Spin Time Labs. Lo scorso 24 dicembre, Areti, rispondendo alla Area Domus, scriveva che, l’utenza «risultava cessata il 2 maggio 2019». «Tuttavia, da notizie pervenute – recita la missiva – sembrerebbe comunque disporre di energia elettrica, presumibilmente derivante da un allaccio abusivo, che non è stato possibile verificare i sede di intervento”. A novembre, le forze dell’ordine, spiega Areti, avevano «rifiutato di assistere il nostro personale».
 


A febbraio, in un’altra missiva, Areti sottolineava che per questo furto di corrente, «era stata presenta una denuncia verso ignoti alle Autorità competenti». Infine, dopo le ulteriori sollecitazioni di Area Domus, si è intervenuti lo scorso pomeriggio per porre fine a questo abuso (in quel momento gli occupanti non erano presenti in sede e l’intervento è avvenuto senza l’intervento delle forze dell’ordine).

Ora è possibile che gli occupanti – seguendo la linea degli abusivi di Spin Time – possano tornare a forzare il contatore e a procedere con un nuovo allaccio illegale. 

Ma questa non è l’unica “grana” per gli occupanti: una decina di giorni fa, i vigili avevano ordinato la rimozione delle fioriere abusive posizionate di fronte all’ex Cinema. «Avuto l’assenso del Dipartimento Mobilità e trasporti, si è in attesa che il Municipio II, stabilisca modalità e tempistiche necessarie alla esecuzione della rimozione», chiudeva la missiva, indirizzata alla presidenza del Municipio .

Ultimo aggiornamento: 13:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA