Film abusivi all'università, la proiezione pirata alla Sapienza: «Denunceremo alla Procura»

di Marco Pasqua

A nulla è valso l'appello che ha assunto anche i connotati della diffida - per adesso solo verbale - la Lucky Red, con il suo presidente, Andrea Occhipinti, aveva lanciato affinché venisse fermata la proiezione abusiva. Alla fine, ieri sera, i collettivi degli studenti hanno sfidato il divieto, e hanno regolarmente proiettato "Nausicaä della Valle del vento", alla presenza di un centinaio di universitari e non solo. «Non chiediamo niente a nessuno», avevano detto nei giorni scorsi i collettivi, a proposito dell'autorizzazione sempre necessaria per proiettare un film (ma, soprattutto, per organizzare un evento all'interno dell'ateneo). Così, tra birre (vendute a 3.50 euro) e hot-dog (2 euro) si è sfidata anche la comunicazione che La Sapienza ha inviato alla Questura e che potrebbe, ora tradursi in una denuncia. La Lucky Red si è mossa, tramite i suoi legali, e valuterà ogni azione a tutela dei suoi interessi (e di cha lavorato alla realizzazione della pellicola). Una nuova proiezione abusiva ci sarà giovedì prossimo: anche stavolta senza permessi e in barba ai divieti. Intanto, La Sapienza ha fatto sapere che presenterà un esposto in Procura.

(fotoservizio di Valeri/Agenzia Toiati)

ALTRE FOTOGALLERY DELLA CATEGORIA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Lozzi e il derby dei Casamonica, da Virginia solo una passerella

di Simone Canettieri