Fumo all'aeroporto di Ciampino, stop voli e scalo chiuso anche oggi: «Colpa di due sacchetti di spazzatura»

Martedì 19 Febbraio 2019 di Laura Bogliolo

L'aeroporto di Ciampino rimarra chiuso anche mercoledì 20 febbraio e tutti i voli saranno dirottati a Fiumicino. Alla base della chiusura, c'è il mancato nulla osta da parte di Enac e Asl in relazione alle verifiche sulla qualità dell'aria dopo il principio di incendio di oggi che ha costretto all'evacuazione dello scalo romano per il fumo sprigionato.

Stop ai voli in partenza quindi: centinaia di persone hanno aspettato di conoscere il destino del proprio volo, assistiti dal personale dello scalo. Aeroporti di Roma, però, ha fatto sapere che sin dalle 16.20 gli esperti del Centro Nazionale Ricerche, supportati dai tecnici di Adr,  avevano accertato la salubrità dell'aria all'interno del Terminal di Ciampino dedicato alle partenze dopo aver effettuato rilievi accurati. Secondo Adr, quindi, dal pomeriggio lo scalo poteva tornare in funzione. Tra l'altro, spiega Adr, il principio di incendio ha coinvolto solo cartoni. Insomma, le partenze dell'aeroporto sono ferme per colpa di due sacchetti di immondizia.
 

 

«Sulla scorta di tali analisi e del parere positivo delle proprie strutture mediche, Aeroporti di Roma - spiega l'azienda - ha dunque comunicato alle autorità competenti, Asl ed Enac, l'esistenza delle condizioni per la pronta riapertura del Terminal partenze, chiedendo un pronto riscontro in tal senso». 

Il via libera alla riapertura completa dell'aeroporto di Ciampino da parte di Enac e la Asl però non è ancora arrivato, fa sapere Adr. 

Da questa mattina 8 voli sono stati riprogrammati a Fiumicino con l'aeroporto che ha messo a disposizione dei viaggiatori bus navetta da Ciampino. Tre voli sono stati cancellati. Per tamponare i disagi causati dalla chiusura del terminal partenze, Adr sta facendo partire 2 voli ogni ora dal settore Aviazione generale, la zona riservata ai voli privati.

Il principio di incendio è scoppiato in un locale sotterraneo gestito da un'azienda esterna ad Adr che ha presentato un esposto contro ignoti alla Procura di Roma. La Procura ha intanto aperto un inchiesta per incendio colposo. Adr ha assicurato che il sistema di emergenza ha funzionato perfettamente e che il principio di incendio è stato spento in meno di un minuto.

Ultimo aggiornamento: 20 Febbraio, 00:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA