ROMA

Pilota Alitalia ha un infarto all'aeroporto di Ciampino: salvato da due carabinieri

Mercoledì 30 Ottobre 2019 di Luciano Sciurba
1
Ciampino, pilota romano colto da infarto salvato da due carabinieri.

Paura all'aeroporto di Ciampino, dove un pilota romano dell'Alitalia di 57 anni, colto da malore, è stato salvato dal pronto intervento di due carabinieri di servizio. L'uomo nel pomeriggio del fine settimana scorso, intorno alle 15, mentre era in auto con la moglie, transitando proprio davanti all'ingresso dell'aereoporto è stato colto da infarto, è riuscito ad accostare la macchina per poi perdere i sensi. La donna ha gridato aiuto e i due militari di pattuglia al vicino corpo di guardia sono subito intervenuti.

«Abbiamo visto l'appuntato Michele Gigante e il maresciallo Fabio Adinolfi - racconta un testimone che lavora in aeroporto - praticare per circa 15-20 minuti, il massaggio cardiaco e la respirazione bocca a bocca, in attesa dell'ambulanza, che è arrivata dopo una estenuante e drammatica attesa».

Nel frattempo grazie all'impegno continuo dei due militari, che erano stati addestrati a questo tipo di interventi da un corso blsd di primo intervento, l'uomo ha ripreso a respirare, poi gli è stato attaccato e praticato il defibrillatore in uso al 118 e trasportato dall'ambulanza al vicino ospedale di Tor Vergata, dove è stato operato ed ora è in convalescenza, ricoverato in terapia intensiva. La moglie del pilota ha ringraziato abbracciando in lacrime i due "angeli" che hanno salvato la vita al marito e si è ripromessa di tornare in aereoporto per ringraziarli ulteriormente insieme al marito appena starà meglio.

Ultimo aggiornamento: 10:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Iscrizione a scuola, la regola aurea per decidere senza discutere

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma