Omicidio Cerciello, Elder avrebbe provato a togliersi la vita

Venerdì 10 Luglio 2020
1

Finnegan Lee Elder, uno dei due ragazzi americani imputati per l'omicidio del vice brigadiere, Mario Cerciello Rega, avrebbe tentato il suicidio nel 2018, quando si trovava a San Francisco. È quanto emerge dalla documentazione, oltre 1600 pagine totalmente in lingua inglese, depositata dalla difesa per ricostruire il quadro psicologico del giovane.

In questi giorni, infatti, davanti alla Corte d'Assisse si sta svolgendo il proccesso in cui il ragazzo si trova a dover rispondere dell'uccisione del carabiniere avvenuta a Roma lo scorso 25 luglio. 

LEGGI ANCHE Omicidio Cerciello, Hjort si sente male in aula: udienza sospesa

Il materiale è stato messo a disposizione dei periti del tribunale, ma gli avvocati di parte civile hanno sollevato obiezioni, così la corte si è riservata la decisione di acquisire o meno la documentazione. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA