Piromani ai Castelli, fiamme sui monti Tuscolo e Artemisio: uccise migliaia di api

Piromani scatenati ai Castelli Romani nella giornata e nella nottata di ieri, incendi dolosi si sono sviluppati sul Monte Tuscolo nel tardo pomeriggio che ha mandato in fumo alcuni ettari di bosco e distrutto un allevamento con migliaia di api, molte le arnie andate a fuoco nel rogo. Al lavoro fino alle prime ore della sera i volontari della protezione civile, i vigili del fuoco di Marino e Nemi, per avere ragione delle fiamme che si sono sviluppate in una zona molto impervia e alta del monte Tuscolo tra i comuni di Grottaferrata, Montecompatri, Monteporzio e Frascati.

Dalle ore 20 di ieri sera decine di volontari della protezione civile di Velletri e i vigili del fuoco sono intervenuti per un altro incendio doloso sulle cime del monte Artemisio, nella zona dei Pratoni del Vivaro, località Cigliolo e Ferrari, dove hanno dovuto lavorare diverse ore, fino alle prime ore della notte. In mattinata ci sarà un nuovo sopralluogo dei volontari della protezione civile comunale e della forestale per accertare eventuali focolai ancora accesi e la presenza di qualche innesco. Diversi gli ettari di bosco ceduo andati in fumo per mano dei piromani, sono in corso indagini nelle zone incendiate da parte delle forze dell'ordine.
(Foto Luciano Sciurba)

ALTRE FOTOGALLERY DELLA CATEGORIA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Gli straordinari delle maestre con gli stracci per pulire l’aula

di Pietro Piovani