ROMA

Roma, ville lussuose e conti correnti: confiscati beni per 3,5 milioni di euro a pregiudicato dei Castelli Romani

Venerdì 20 Settembre 2019

Beni per oltre 3,5 milioni di euro sono stati definitivamente confiscati a un pregiudicato dei Castelli romani. Il patrimonio sequestrato all’uomo è distribuito tra le province di Roma, Latina e Chieti e consta di 15 immobili, diverse autovetture e depositi finanziari, tra cui conti correnti bancari e quote di fondi di investimento. Tra gli immobili anche una lussuosa abitazione a San Salvo, in provincia di Chieti. Diversi i beni fonte di reddito sequestrati tra Ciampino, Marino e Roma. A eseguire la confisca, in esecuzione del provvedimento emesso dalla sezione misure di prevenzione del Tribunale capitolino a conclusione di un lungo iter giudiziario, i finanzieri del comando provinciale di Roma. 

​Roma, maxi sequestro di beni per 14 milioni di euro a coppia di fratelli imprenditori
L'ex funzionario di banca evadeva il fisco: sequestrati 6,4 milioni tra Roma, Andorra e la Svizzera

Le indagini, condotte dai militari della compagnia di Frascati, hanno permesso di accertare, oltre all’elevata pericolosità sociale dell’uomo che ha precedenti per furto, ricettazione e spaccio di droga, anche una rilevante sproporzione tra le ricchezze accumulate e i redditi dichiarati al fisco: questi elementi hanno permesso all’autorità giudiziaria di disporre il sequestro nel 2017 e, successivamente, la confisca dei beni. Per l’uomo è stata disposta la misura della sorveglianza speciale nonché l’obbligo di soggiorno per 5 anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il marito della sindaca e la tv: «L’unico Matteo è nostro figlio»

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma