Castelgandolfo, l'auto del trentenne scomparso ritrovata vicino al lago: i sommozzatori cercano il corpo

Sabato 20 Aprile 2019
Castelgandolfo, l'auto del trentenne scomparso ritrovata vicino al lago: i sommozzatori cercano il corpo

Ore di apprensione al lago di Castelgandolfo per la ricerca da parte della squadra di sommozzatori, di un ragazzo di 30 anni scomparso dalla sua casa di Ciampino da circa 2 giorni. L'auto del giovane, una Clio grigia, è stata ritrovata dagli agenti di una volante della polizia di Albano lungo la strada che costeggia il lungolago. All'interno dei veicolo, un ombrello, alcune buste regalo e i suoi effetti personali.

Lo zaino del 30enne è stato ritrovato lungo un sentiero del bosco, presso il lago, insieme ad alcuni suoi indumenti e alcuni medicinali che il ragazzo assumeva. Il timore dei Vigili del Fuoco impegnati nel soccorso, è che il giovane si sia suicidato nelle acque del lago, nella notte o alle prime ore del mattino.
 

 

Siamo nella zona chiamata "Culla del lago ", zona impervia e boschiva dove in passato si sono suicidate anche altre persone. Secondo alcune testimonianze dei vicini di casa, il giovane aveva già tentato il suicidio in passato in casa. La madre del 30enne aveva fatto denuncia di scomparsa l'altro ieri presso la tenenza dei carabinieri di Ciampino.

Stamattina la segnalazione della macchina trovata nei pressi del lago di Castelgandolfo, nella zona delle scogliere vicino alla via Panoramica, e poco più avanti il ritrovamento dello zaino e alcuni indumenti personali. Si è alzato in volo sul lago in tarda mattinata anche un elicottero della polizia di stato per facilitare le ricerche, che ancora non hanno dato nessun esito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

L'approfondimento di oggi


Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma