Castelgandolfo, gabbiano ferito: qualcuno gli ha sparato col fucile da caccia

Mercoledì 16 Ottobre 2019 di luciano sciurba
Castelgandolfo, al gabbiano ferito domenica pomeriggio qualcuno gli ha sparato col fucile da caccia.
Castelgandolfo, orrore e incredulità ai Castelli Romani, dopo la scoperta che il povero gabbiano che domenica pomeriggio è stato soccorso sulla spiaggia del lago di Castelgandolfo dalla polizia di Albano privo di forze è stato colpito da alcuni colpi di fucile. Le lastre effettuate alla Clinica Veterinaria Villa Flaviana di Roma Cinecittà dove era stato portato dal servizio veterinario della Asl Roma 6 hanno accertato che l'animale è stato colpito in più parti del corpo dagli spari di un fucile da caccia con cartucce a pallini .

Qualcuno gli ha sparato per divertimento probabilmente nella stessa zona del lago di Castelgandolfo, forse nascoto tra la boscaglia, visto che in quelle condizioni l'uccello non avrebbe potuto volare per molto tempo.  Era stato notato esanime in terra da una donna romena, che aveva chiamato la polizia, che con una volante era arrivata sul posto in pochi minuti sulle spiagge del lago, attivando i soccorsi. " E' ancora molto grave, ha detto Simone Celiberti, il veterinario che lo tiene in cura da domenica sera, non sappiamo se si salverà, è stato attinto in più parti del corpo dai pallini, è molto debole e provato, aspettiamo le prossime ore, la prognosi è ancora riservata ". © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, sul tram 8 l'incontro con l'assassino

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma