Commando rapina un bar a Roma, titolare preso a bastonate e clienti in ostaggio

L’allarme dei residenti: «Questa zona è a rischio». L’ipotesi dei colpi seriali

Commando rapina un bar a Roma, titolare preso a bastonate: clienti presi in ostaggio
di Marco De Risi
4 Minuti di Lettura
Domenica 19 Dicembre 2021, 09:16 - Ultimo aggiornamento: 20 Dicembre, 11:34

Drammatica rapina in un bar nel quadrante Nord-Est della città. Quattro banditi, armati di pistola, hanno picchiato il titolare preso anche a bastonate e, quindi, trasportato d'urgenza all'ospedale. Insomma continua l'incubo rapine nella Capitale.
I FATTI
Il colpo choc si è registrato ieri mattina all'alba, verso le 5.30 quando è stato aperto il bar Diam 80 in via Casal dei Pazzi. Appena il titolare ha alzato la serranda, hanno fatto irruzione quattro rapinatori incappucciati armati di pistola e bastoni che hanno preso in ostaggio i dipendenti ed anche qualche cliente.

Roma, seduce anziano poi lo picchia e lo rapina: è caccia a una banda

Il terrore si è materializzato nel bar dove hanno spadroneggiato i quattro individui armati prendendo a bastonate il titolare, un uomo di 65 anni che è caduto sul pavimento tramortito dalle botte. I criminali si sono fatti consegnare i soldi in cassa e si sono impossessati anche di una macchinetta mangiasoldi. Poi la banda è fuggita a bordo di un'auto, partita in direzione Ponte Mammolo. I dipendenti hanno immediatamente chiamato i soccorsi. Sul posto è arrivata un'ambulanza del 118 che ha medicato il titolare, sanguinante, e l'ha trasportato all'ospedale Sandro Pertini. L'uomo è entrato al pronto soccorso in codice giallo. I medici l'hanno visitato. Fortunatamente è in buone condizioni, anche se è molto provato dal trauma subìto. I residenti del quartiere hanno subito saputo della rapina anche perché hanno visto le auto della polizia impegnate nel fare il sopralluogo. Anche i clienti del vicino supermercato ieri mattina commentavano la rapina, che sembra non essere la prima in zona. «Ormai qui non ci si sente più sicuri - ha commentato un residente fermo al vicino giornalaio -. Si ha paura anche a rincasare la sera. E non è il primo colpo ai negozi della zona».

Ladri dal Piemonte a Roma per derubare gli anziani. La trappola: «Siamo i tecnici del gas»


BANDITI SERIALI
I quattro rapinatori sarebbero banditi seriali. Del resto anche la dinamica della rapina al bar rimarca proprio una firma di coloro che hanno agito. C'è la quasi certezza che i quattro, se non sono presi subito dalle forze dell'ordine, possano colpire in altri negozi. Non si conosce la loro nazionalità ed avevano il volto coperto da passamontagna. Sul luogo del colpo hanno parlato poco e, quindi, potrebbero essere benissimo stranieri dell'est Europa che sono ferrati in questo tipo d'incursioni armate. Dei quattro banditi almeno due impugnavano una pistola. Si tratta di un vero e proprio commando pericoloso e pronto a colpire ancora.
LE INDAGINI
Gli investigatori hanno ascoltato gli ostaggi per fare un identikit dei banditi, per apprendere qualche particolare utile all'inchiesta. Ma i rapinatori hanno agito con il volto nascosto da cappucci non sarà facile individuarli. Sembra che le telecamere a circuito chiuso abbiano ripreso la rapina ma si tratta di quattro ombre vestite di scuro, guanti e volto coperto. Ora le indagini si concentreranno sulle telecamere della zona nel tentativo che i rapinatori possano essere ripresi prima o dopo il colpo senza passamontagna. Se accadesse questo le indagini sarebbero ad una svolta. La Questura ha intensificato i controlli in zona proprio per cercare d'individuare la banda che molto probabilmente tornerà a colpire.
 

Roma, rapina choc al fast food: bandito armato di pistola minaccia bambini e genitori. Clienti in fuga sotto i tavoli

© RIPRODUZIONE RISERVATA