ROMA

Roma, gestiva una “casa di appuntamenti” sulla Casilina: arrestata una donna

Mercoledì 11 Settembre 2019
Roma, gestiva una “casa di appuntamenti” sulla Casilina: arrestata una donna
Sfruttamento della prostituzione e favoreggiamento della immigrazione clandestina. Sono queste le accuse di cui dovrà rispondere W. J. una donna di 45 anni, arrestata dalla polizia perchè a gestire una casa di appuntamenti sulla Casilina.  A testimoniare i fatti una 36enne cinese arrivata lo scorso agosto in Italia con la promessa di un lavoro. La 45enne decideva le tariffe per l'intrattenimento dei clienti, che variavano a seconda del grado di intimità e di attenzioni che questi chiedevano di ricevere, tuttavia i soldi andavano tutti nelle sue tasche.

Le vittime lavoravano dalle nove del mattino fino a sera e in cambio ricevevano soltanto vitto e alloggio. L'attività investigativa, partita dagli annunci pubblicati online e su un quotidiano, ha portato gli agenti del commissariato
Casilino, diretto da Michele Peloso, a concentrarsi mediante appostamenti sull'appartamento in via Casilina. Il continuo andirivieni di uomini ha confermato i sospetti e li ha indotti a fare irruzione nell'abitazione dove, oltre alla
vittima 36enne, c'era anche la sua sfruttatrice. La Polizia ha sequestrato i telefoni utilizzati per l'attività, 160 euro in contanti e diverse confezioni di preservativi. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Gli straordinari delle maestre con gli stracci per pulire l’aula

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma