ROMA

Carminati libero per scadenza termini dopo 5 anni e 7 mesi. Bonafede avvia accertamenti. I legali: «Tutelato il principio di civiltà»

Martedì 16 Giugno 2020
13
Carminati libero per scadenza termini dopo 5 anni e 7 mesi. Gli avvocati: «Tutelato il principio di civiltà»

Massimo Carminati uno dei principali protagonisti dell'inchiesta Mafia capitale (poi diventata Mondo di mezzo) lascerà oggi il carcere di Oristano e torna libero. Dopo tre rigetti da parte della Corte d'Appello, l'istanza di scarcerazione per scadenza dei termini di custodia cautelare, con il meccanismo della contestazione a catena, presentata dagli avvocati Cesare Placanica e Francesco Tagliaferri, è stata accolta dal Tribunale della Libertà. Carminati esce dal carcere dopo 5 anni e 7 mesi di detenzione. Il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, ha delegato l'ispettorato generale del ministero a svolgere i necessari accertamenti preliminari in merito alla scarcerazione di Massimo Carminati. Lo si apprende da fonti di via Arenula.

Mondo di mezzo, non fu mafia. La Cassazione: «Corruzione generalizzata»

Mondo di mezzo, Buzzi dopo 5 anni di carcere ai domiciliari: accolta l'istanza della difesa

Massimo Carminati esce dal carcere di Oristano, sale in macchina e dribbla i giornalisti

«Siamo soddisfatti che la questione tecnica che avevamo posto alla Corte d'Appello e che tutela un principio di civiltà sia stata correttamente valutata dal Tribunale della libertà», commenta l'avvocato Cesare Placanica che insieme all'avvocato Francesco Tagliaferri difende Massimo Carminati, che oggi tornerà libero lasciando il carcere di Oristano.
 

 
 

«Sono felice della sua scarcerazione, la sua detenzione non aveva senso ed è un altro passo avanti verso la 'normalita». Queste le parole di Salvatore Buzzi, uno dei protagonisti dell'inchiesta Mafia Capitale tramite i suoi avvocati Alessandro Diddi e Piergerardo Santoro alla notizia della scarcerazione di Massimo Carminati.
 

 
 

Ultimo aggiornamento: 15:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA