ROMA

Il padre di Gabriel: «È innocente, non si dà pace. Non sapeva che Elder fosse armato»

Mercoledì 31 Luglio 2019
2
Carabiniere ucciso, il padre di Gabriel: «È innocente, non si dà pace. Non sapeva che Elder fosse armato»

«L'incontro con Gabriel questa mattina al carcere di Regina Coeli è stato commovente ma molto duro per entrambi. Non si da pace per quello che è successo». Lo afferma Fabrizio Natale, padre di Christian Gabriel Natale Hjorth arrestato per l'omicidio a Roma del vicebrigadiere dei carabineri Mario Cerciello Rega, tramite il suo avvocato Francesco Petrelli. L'uomo ha incontrato stamane il figlio in carcere, insieme al legale che difende il ragazzo.

Carabiniere ucciso, il padre di Elder Lee Finnegan a Roma: «Voglio vedere mio figlio»

Carabiniere ucciso, la madre di Elder Lee: «È un ragazzo riflessivo, ha agito così perché era terrorizzato»
 

«Siamo molto turbati per la situazione in cui si trova, ma siamo tutti anche pienamente convinti della sua innocenza. Gabriel non pensava assolutamente che potesse esserci uno scontro e non sapeva che il suo amico fosse armato. Di cosa fosse veramente accaduto lo ha appreso solo successivamente al momento del suo arresto. In questi giorni ho letto sui giornali molte cose inesatte sul conto di mio figlio», conclude Natale.

 

Ultimo aggiornamento: 21:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma