ROMA

Campidoglio: arrivano i sindaci dell'hinterland a protestare: «No all'immondizia di Roma»

Venerdì 6 Dicembre 2019
Circa trenta tra sindaci e assessori di Comuni in provincia di Roma si sono riuniti in fascia tricolore in piazza del Campidoglio, in occasione del consiglio straordinario sui rifiuti, per dire «no all'immondizia» della Capitale nell'hinterland. Pierluigi Sanna, primo cittadino di Colleferro (la cittadina dove sorge la discarica che dovrebbe chiudere i battenti a inizi 2020) tuona: «Dal 1993 i rifiuti di Roma arrivano da noi, non abbiamo più forze e capacità di sostenere uno sforzo del genere. Roma apra la sua discarica. Il contratto ventennale con la discarica di Colleferro è in scadenza, i conferimenti sono stati prorogati fino al 15 gennaio, quel giorno saremo tutti lì».

Ernesto Tedesco, collega di Civitavecchia che aveva protestato contro l'ordinanza di Virginia Raggi che prevedeva un aumento di conferimenti nella sua città, gli fa eco: «Siamo qui con gli altri sindaci per evitare che certe cose si ripetano». Alessio Pascucci sindaco di Cerveteri aggiunge: «Non si governa mandando l'immondizia a casa di qualcun altro». 
«La collega Raggi sono mesi che non si presenta in Città metropoliana dove quello dei rifiuti ma anche l'emergenza strade e scuole dissestate sono questioni sulle quali occorre intervenire con urgenza».  © RIPRODUZIONE RISERVATA