Cacciatore morto in Scozia, oggi la moglie potrà vedere la salma

Giovedì 28 Marzo 2019 di Ermanno Amedei
La polizia scozzese presidia l'ingresso della tenuta di Rossie in Scozia

Proseguono le indagini della polizia scozzese sulla morte di Marco Cavola, il 42enne di Lariano morto lunedì mattina durante una battuta di caccia al colombaccio nella tenuta di Rossie nel Perthshire in Scozia.
Da stabilire sembra essere solo la dinamica in quanto appare chiaro che la morte dell’imprenditore sia riconducibile ad un incidente. Il colpo fatale partito dal fucile del suo amico, anche lui imprenditore di Lariano, è stato accidentale.
 

 

Ieri pomeriggio si è svolta l’autopsia sul corpo della vittima e nel tardo pomeriggio sono arrivati i parenti: la moglie di Cavola, il fratello e il cognato. Solamente oggi potranno vedere la salma il cui riconoscimento è stato effettuato in precedenza dai suoi amici italiani. Una vicenda che ha avuto una vasta risonanza sui giornali scozzesi; il fatto di cronaca ha squassato la tranquilla comunità rurale in quell’area della Scozia. Umanamente devastato l’amico della vittima dal cui fucile è partito accidentalmente il colpo. Si aspetta di conoscere dalle autorità giudiziarie scozzesi quando la salma potrà essere rimpatriata. 

Ultimo aggiornamento: 11:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Under 15, l’approccio in disco benedetto dal like dell’amica

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma