ROMA

Roma, inciampano nelle buche a Fontana di Trevi: due turiste in ospedale

Giovedì 17 Ottobre 2019 di Alessia Marani

Vacanze romane da incubo per due turiste straniere settantenni arrivate in crociera a Roma, ieri mattina, per una breve escursione tra i monumenti e i luoghi magici della città e finite, invece, entrambe all'ospedale Santo Spirito dopo essere cadute in due buche. Una, tedesca, si è rotta il femore mentre passeggiava con il suo gruppo nei pressi della Fontana di Trevi ed è inciampata sui sampietrini sconnessi e sprofondati.
L'altra, una donna argentina del 44 residente in Israele, è scivolata su una voragine coperta dal fango nei pressi dell'area sacra davanti al Colosseo. Ha sbattuto la testa (ha una ferita lacerocontusa sul lato destro della fronte), il petto ed è rovinata a terra sulla gamba su cui aveva da poco subito un'operazione. Ieri sera era ancora sottoposta ad accertamenti.

Roma, il tombino è coperto dai sacchi: la signora non se ne accorge e cade tra i rifiuti
 

I DISAGI
Gli incidenti sono avvenuti entrambi nella mattinata. Le due turiste appartenevano a due gruppi diversi, entrambi sbarcati al porto di Civitavecchia per una beve tappa nella Città Eterna. Una comitiva arrivava dalla Germania su una nave da crociera tedesca. L'anziana era in compagnia della figlia.
«Siamo disperati - racconta in lacrime al pronto soccorso - questa vacanza si sta trasformando nel più brutto degli incubi. Sto cercando di organizzare l'arrivo di un aereo in Italia che possa portare mamma ferita in un ospedale in Germania».
Probabilmente la donna dovrà raggiungere nella giornata di oggi La Spezia (prossima tappa della loro crociera) con un'ambulanza privata e di lì salire su un aereo diretto a casa. Sulla nave, infatti, ieri comunque salpata nel rispetto della tabella di marcia della crociera, sono rimasti gli effetti personali e i bagagli delle donne.
Così come hanno perso la nave la settantacinquenne argentina e il compagno. Con loro l'accompagnatrice, Agnese, che li veglia come un angelo. L'uomo è spaventato e disorientato: «Sulla nave sono rimaste le valigie, il telefono è scarico e non funziona bene. Non so ancora dove passerò la notte e se la mia compagna sarà ricoverata. Siamo scioccati». La coppia era sulla nave norvegese Epic. Nella migliore delle ipotesi, se la signora si riprenderà, dovranno trovare il modo di raggiungere la nave oggi a Livorno.

LA TESTIMONIANZA
«Doveva essere un'escursione a Roma, invece è diventata un'escursione al Santo Spirito», chiosano le accompagnatrici. Che sostengono non sia la prima volta che i turisti cadono o inciampano sulle disastrate strade e sui marciapiedi capitolini. «Prima di scendere dalla nave avvisiamo tutti di stare molto attenti e fare attenzione quando si cammina», dicono.
Alcuni dei tour operator che operano sulle crociere avrebbero addirittura messo per iscritto nei depliant di avere cautela. Ora le turiste valuteranno se chiedere i danni al Campidoglio.
 

Ultimo aggiornamento: 11:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, sul tram 8 l'incontro con l'assassino

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma