ROMA

Roma, brucia casa dell'ex per vendetta: ecco il video che la incastra

Lunedì 10 Giugno 2019

 Convalidato il fermo per tentato omicidio nei confronti di A.N., 39 anni del Bangladesh. La donna il 5 giugno scorso aveva dato fuoco all’appartamento dell’ex compagno. Nella circostanza uno degli occupanti che aveva riportato ustioni di II e III grado era stato ricoverato in prognosi riservata. Le telecamere l’hanno incastrata. Nei fotogrammi esaminati dai magistrati la donna avvolta da uno scialle di colore scuro, poi ritrovato nell’appartamento, posto al piano terra, dal quale si sono propagate le fiamme, percorrere l’ingresso del palazzo con una tanica di liquido infiammabile. Secondo la ricostruzione di chi indaga poi la bengalese avrebbe aperto la porta dell’interno con le chiavi, ritrovate addosso a lei dagli uomini del commissariato San Paolo.
 

Da lì poi le fiamme che avrebbero ustionato, e mandato al Sant’Eugenio, uno degli abitanti dell’appartamento. Una sfortunata vittima della donna. L’obiettivo infatti sarebbe stato il coinquilino, scampato alle fiamme. Quest’ultimo infatti avrebbe avuto in precedenza una relazione con l’indagata. La fine del rapporto fra i due avrebbe innescato la vera e prima scintilla dell’incendio poi propagatosi, e domato dai vigili del fuoco, alle cinque del mattino del 5 giugno scorso. La donna aveva sporto denuncia per maltrattamenti nei confronti dell’uomo, anche lui del Bangladesh. Sono in corso accertamenti sul contenuto degli esposti presentati dall’ex compagna dell’uomo. 

Ultimo aggiornamento: 13:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Noi, viaggiatori compulsivi con destinazione “ovunque

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma