Bracciano, esercito in campo per i test Covid

Bracciano, esercito in campo per i test
di Chiara Rai
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 6 Gennaio 2021, 11:37 - Ultimo aggiornamento: 11:38

Scende in campo l’esercito a Bracciano per sostenere la Asl Rm4 nel fare tamponi rapidi ai cittadini della cittadina, di Trevignano, Anguillara, Manziana e Canale Monterano. È stato aperto un punto “Drive Through Difesa” a piazzale “XV Giugno” della caserma “Montefinale”. La struttura sarà a disposizione di diciassette medici di medicina generale del distretto sanitario dei comuni intorno a Bracciano. Consentirà ai dottori di tre diverse Unità di Cure Primarie (UCP) di poter effettuare i test in sicurezza, evitando di dover andare negli studi medici privati. Non sono mancati i ringraziamenti della direzione sanitaria Asl Rm4: «In questa delicata e importante situazione – dice il direttore Giuseppe Quintavalle, nominato dalla giunta regionale di Nicola Zingaretti – sapere di avere un sostegno così importante per effettuare ancora più test rapidi è fondamentale». D’accordo anche il sindaco di Bracciano Armando Tondinelli: «Ancora una volta – dice - il generale Fabio Giambartolomei, comandante del Comando Artiglieria, ha confermato l’assoluta ed incondizionata disponibilità di tutti i militari a supportare la comunità braccianese in ogni criticità». Già durante la prima ondata Covid, gli uomini del comando di Bracciano hanno sostenuto la cittadinanza aiutando anche per le operazioni di sanificazione della città. E insieme ai paracadutisti del 185° Reggimento “Folgore”, si sono mobilitati organizzando una raccolta di alimenti e beni di prima necessità, che hanno consegnato alla Caritas locale che a sua volta li ha donati alle famiglie più bisognose del territorio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA