Roma, sperona l'auto dei carabinieri per evitare l'arresto: preso topo d'appartamento

Lunedì 11 Febbraio 2019
Gli arnesi da scasso ritrovati
La scorsa notte, nel corso di un servizio di contrasto dei reati predatori nei comuni limitrofi al lago di Bracciano, i carabinieri della sezione Radiomobile della compagnia di Bracciano hanno intercettato un'autovettura che si aggirava in modo sospetto per le vie di Anguillara Sabazia. Alla vista dei militari, il conducente, 51enne bosniaco, con precedenti, è fuggito a forte velocità, mettendo in serio pericolo l'incolumità degli altri utenti della strada. Ne
è scaturito un prolungato inseguimento, al termine del quale il malvivente ha speronato la pattuglia dei carabinieri che, nonostante l'impatto, sono riusciti a braccarlo e, dopo una breve colluttazione, lo hanno arrestato.

Nella sua autovettura, i carabinieri hanno rinvenuto passamontagna e vari attrezzi da scasso, tra cui un ariete artigianale lungo un metro, 4 picconi, una cesoia e un trapano elettrico. Le targhe dell'autovettura sono risultate rubate alcuni giorni fa nel comune di Montepulciano, in Toscana. L'arrestato è stato portato in caserma e trattenuto in attesa del rito direttissimo. Dovrà difendersi dalle accuse di resistenza a pubblico ufficiale possesso di arnesi atti allo scasso. Nel corso delle attività, inoltre, i carabinieri della stazione di Riano hanno arrestato un 22enne di origine ucraina già noto alle forze dell'ordine per i suoi trascorsi negli ambienti della droga. Il giovane, fermato e controllato, è stato trovato in possesso di diverse dosi di hashish e di un bilancino di precisione. Il pusher è stato ammanettato e portato nella sua abitazione, dove è stato sottoposto agli arresti domiciliari. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La doppia vita dei prof? Basta andare sui social

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma