ROMA

Bimbo aggredito da scrofa, i medici del Bambino Gesù: «Le condizioni restano critiche»

Martedì 8 Ottobre 2019
Bimbo aggredito da scrofa, i medici del Bambino Gesù: «Le condizioni restano critiche»

Rimangono critiche le condizioni del bambino di due anni aggredito domenica sera da una scorfa in un allevamento di maiali a Corcolle. Il piccolo, spiga una nota dell'ospedale Bambino Gesù di Roma dove è ricoverato, «è giunto domenica sera in eliambulanza ed si trova presso l'Area Rossa del Dipartimento di Emergenza e Accettazione con supporto rianimatorio intensivo, finalizzato al controllo del rischio infettivo - elevato per la tipologia dell'evento traumatico - nonché al supporto delle funzioni vitali» La prognosi, per ora, «resta riservata».

Bambino aggredito dalla scrofa, la mamma: «Non mi do pace, non dovevo lasciarlo andare»
Roma, il padre del bimbo aggredito dalla scrofa: «Stava per sbranarlo, così l'ho salvato»
 

 

Le condizioni erano apparse da subito gravissime. Il bimbo è stato intubato ed è tutt'ora in stato di incoscienza. L'ospedale ha fatto sapere che presentava «lesioni traumatiche multiple, in particolare a livello del viso e del collo»

Ultimo aggiornamento: 17:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Vacanze studio all’estero: «Ciaone» e zero contatti

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma