Ostia, bimba di 2 mesi morta per un rigurgito di latte: inutile la corsa in ospedale

Giallo all'ospedale di Ostia, neonata muore dopo aver ricevuto il latte materno
di Mirko Polisano
2 Minuti di Lettura
Martedì 4 Maggio 2021, 13:39 - Ultimo aggiornamento: 15:33

Giallo all’ospedale Grassi di Ostia. Gioia Rosa, una neonata di appena due mesi, è stata trasportata d’urgenza al pronto soccorso dove in pochi minuti è morta a causa di un rigurgito, dopo aver ricevuto il latte materno. Tutto è accaduto intorno alle 10.30 quando le porte del pronto soccorso si sono spalancate ed è entrato il papà della piccola con in braccio la neonata: «Aiutatemi, mia figlia non respira più», avrebbe detto ai medici che l’hanno prontamente presa in carico. Purtroppo però per la bambina non c’è stato nulla da fare. 

Roma, incidente in via Canale della Lingua a Ostia, auto fuori strada: morto un giovane di 26 anni

Emma Grespan, la tragedia della piccola morta in culla a soli 17 giorni senza un perché

I SOCCORSI - Le manovre per la rianimazione si sono rivelate inutili: la piccola paziente già non dava segni di vita. Presentava rigidità muscolare e non respirava. I genitori, entrambi di origine sudamericana, avrebbero riferito ai medici di averla trovata priva di segni vitali nel suo letto. «Morte in culla», per i medici dell’ospedale Grassi. La mamma della piccola, una volta appresa la notizia della morte della figlia, si è sentita male ed è stata soccorsa anche lei dal personale sanitario dell’ospedale. È stato però richiesto agli inquirenti un approfondimento sul contesto familiare. Del caso si sta occupando, ora, la polizia di Ostia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA