L'ex consigliere d'Erme all'ex terrorista Balzerani: «Ti sei pure divertita»

Martedì 2 Luglio 2019
2

«Siccome non possiamo pensare di non avere ragione o di essere stati sfortunati, è evidente che dovremmo interrogarci sulle ragioni di questa sconfitta, perché fanno male le sconfitte però dalla sconfitta ci si può incamminare verso una possibile ripresa». In un video mandato in onda da Quarta Repubblica, trasmissione condotta da Nicola Porro, parla così la brigatista mai pentita né dissociata Barbara Balzerani davanti al Cinema Palazzo a Roma. «Se rinuncia all'idea del conflitto non c'è manco storia, non c'è niente, c'è il deserto totale perché la storia la fa il conflitto», dice.

Con Balzerani c'è Nunzio d'Erme, leader delle occupazioni e consigliere comunali ai tempi della giunta Veltroni . «Lei ha vissuto la parte più bella - dice D'Erme riferendosi alla storia di Balzerani - ma dopo l'ha pagata tutta, ti sei pure divertita, ma poi la paghi perché arriva il conto. Ringrazio i compagni che hanno organizzato questa cosa bellissima perché tocca pure trovare il modo per costruire una memoria collettiva che ci appartiene». Sottolinea poi la giovane età del commando di via Fani. «Forse il più grosso che ha fatto Moro - prosegue D'Erme - c'aveva 32-33 anni, immaginatevi voi, il livello più alto dell'organizzazione rivoluzionaria che ha fatto cag... sotto il capitalismo italiano ed europeo aveva 33 anni». «Noi dobbiamo tornare alle origini, anche il tipo di società non basta nazionalizzare i mezzi di produzione, conquistare il potere politico e abbiamo risolto. Tutto il lavoro che si sta facendo contro il decreto sicurezza perché - sottolinea - punta a ridurre ai minimi termini tutti quei soggetti sociali che oggi potrebbero ripartire ed essere il volano di una nuova epoca».

Ultimo aggiornamento: 16:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA