Roma, il Colosseo si accende con il Nastro d'oro: è il simbolo di tutti i bambini malati di tumore

Roma, il Colosseo si accende con il Nastro d'oro: è il simbolo di tutti i bambini malati di tumore
3 Minuti di Lettura
Martedì 28 Settembre 2021, 20:08

Fermarsi a pensare ai bambini malati di tumore. Accendere il Colosseo come accendere un pensiero. Domenica sera il celebre monumento di Roma si è illuminato per tutti quei bambini che stanno attraversando la malattia del cancro. Il simbolo dell'oncoematologia pediatrica è il nastro d’oro e rappresenta decine e decine di tipi di cancro infantile.

A proiettarlo sull’Anfiteatro Flavio è stata l’associazione capitolina Peter Pan Odv nell’ambito delle iniziative in occasione del mese globale di sensibilizzazione “September, Childhood Cancer Awareness Month”, dedicato in tutto il mondo ad aumentare la conoscenza sulle problematiche dell’oncoematologia pediatrica. 

Dalla terrazza della Scuola Vittorino da Feltre è stato proiettato il nastro d'oro sul Colosseo. Alla cerimonia di illuminazione è intervenuto il compositore e musicista Fabrizio Bosso che ha suonato "What a wonderful world".

Tutti gli intervenuti hanno ricevuto un piccolo nastrino dorato, sotto forma di un tatuaggio temporaneo, con l’invito ad indossarlo per riconoscere apertamente la forza, la resilienza, il coraggio di tutti i bambini e gli adolescenti malati. L’associazione Peter Pan con questa iniziativa conclude la sua articolata campagna di sensibilizzazione sui tumori pediatrici, in occasione del mese mondiale di sensibilizzazione reso possibile grazie al sostegno offerto da ACEA.

«Pur in un momento così difficile per tutti, anche quest’anno accendiamo insieme la speranza, per i diritti e la guarigione di tutti i bambini e gli adolescenti impegnati nella loro battaglia contro il cancro! Grazie al supporto di tutte le Istituzioni, degli amici e degli stakeholder dell’associazione, continuiamo a perseguire la nostra missione di accoglienza dei bambini e delle famiglie, costrette a curare i propri figli lontano da casa. Peter Pan è stata è e sarà al loro fianco con un unico scopo: fornire quel clima di “normalità” di cui si apprezza il valore solo dopo averlo perduto», ha dichiarato Roberto Mainiero, presidente Associazione Peter Pan odv.

© RIPRODUZIONE RISERVATA