ATAC

Roma, Atac: in strada mancano 500 bus, in salita la ripresa d'autunno

Venerdì 6 Settembre 2019 di Fabio Rossi
La prova del nove è dietro l'angolo, divisa in due step: lunedì prossimo terminerà l'orario estivo del trasporto pubblico di superficie, con un primo incremento delle frequenze; una settimana dopo (il 16), con l'inizio dell'anno scolastico, il servizio dell'Atac dovrà tornare a pieno regime, per quanto è possibile. Già, perché nonostante l'acquisto di nuovi autobus - oggi Virginia Raggi presenterà gli ultimi arrivi ai cittadini di Primavalle - la flotta a disposizione della municipalizzata resta vecchia e inadeguata: ancora ben lontana dal poter ogni giorno mettere in strada quei 1.600-1.700 mezzi necessari ad adempiere alle previsioni del contratto di servizio in vigore con il Campidoglio.
LE CIFRE
Complessivamente l'azienda di via Prenestina conta su una flotta di 1.937 autobus, a cui vanno aggiunti 164 tram e 30 filobus. Ma prima della fornitura di questi mesi, ancora da completare, meno di cinquecento dei mezzi disponibili sono stati acquistati e messi in strada negli ultimi dieci anni. Sono quindi oltre 1.400 i bus con oltre dieci anni di servizio, quasi tre su quattro: tra questi, 300 sono prossimi alla soglia del milione di chilometri percorsi. In questa situazione l'Atac riesce in media a far uscire quotidianamente dei depositi circa 1.300 bus, di cui quasi 300 interrompono il servizio in anticipo a causa di guasti di vario tipo, in gran parte dovuti a usura, manutenzione insufficiente e pezzi di ricambio sempre più difficili da trovare per le vetture con il maggior numero di anni sulle spalle.

LE CARENZE
Considerate anche le navette che dovranno essere messe in campo da lunedì prossimo per compensare le chiusure anticipate serali (e quelle totali in alcuni fine settimana) della metro B, nella seconda metà di settembre la municipalizzata del trasporto pubblico rischia di dover affrontare una carenza di quasi 500 mezzi al giorno. Con un'alta probabilità di non raggiungere neppure negli ultimi mesi del 2019 gli obiettivi del contratto di servizio. Nella prima metà dell'anno si è già registrato un calo del servizio di bus (meno 0,5 per cento) e tram (meno 2,2) addirittura rispetto allo stesso periodo del 2018, che pur era stato abbondantemente insoddisfacente.

GLI ARRIVI
Questa mattina, intanto, la sindaca presenterà i primi autobus della nuova fornitura in piazza Alfonso Capocelatro, a Primavalle. «Altri mezzi a rinforzo del servizio nelle nostre periferie, la flotta continua a crescere - scrive Raggi su Facebook - Da agosto ci sono 80 nuovi bus in circolazione e di settimana in settimana continueranno ad arrivare e a essere messi su strada». L'immissione in servizio delle nuove vetture rappresenta una boccata d'ossigeno indispensabile, per l'Atac. Ma la strada verso il ritorno a una rete di trasporto pubblico soddisfacente è ancora molto lunga.
  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il marito della sindaca e la tv: «L’unico Matteo è nostro figlio»

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma